“LEI”: Mauro Drudi presenta un catalogo cartaceo

3
1802

FANO – Era ora che Mauro Drudi e la sua LEI presentassero il loro prezioso catalogo, composto, più che da testi critici, da aforismi, citazioni, reali testimonianze, brevi storie e semplici frasi. Un catalogo particolare: “mai visto!” come ha detto Franco Ruinetti, uno dei redattori dei testi introduttivi. LEI e l’artista saranno accompagnati per l’occasione dalla musica di Marco Di Meo e Roberto Gargamelli alle chitarre e la voce di Caterina Colombaroni. Di solito il catalogo di una mostra è già pronto per il giorno dell’inaugurazione, ma questa non è una mostra come tutte le altre: l’artista romagnolo ha eretto due vere e proprie città di donne, all’interno della chiesa, quasi trecento ritratti di un unica donna, in effetti, l’Annunziata di Antonello da Messina in versione pop, ma tutti pezzi unici disegnati e dipinti a mano e installati in una monumentale ma proporzionatissima scenografia pittorica formata da due pareti lunghe quasi 12 metri e alte più di 3 con una piccola città di LEI sotto forma di sculture davanti all’altare, sul punto focale e voleva che tutto questo venisse divulgato non solo dalle numerose immagini apparse sui social network ma consacrato nella doppia pagina di un catalogo cartaceo che sarà presentato sabato, 9 aprile alle ore 19,00 nella Chiesa del Sant’Arcangelo, all’interno dell’installazione, dove si esibiranno i musicisti, una delle ultime occasioni per vedere dal vivo LEI!

3 COMMENTS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here