L’agonia di un gabbiano sulla spiaggia del Lido a Fano. Avvelenato ?

L’agonia di un gabbiano sulla spiaggia del Lido a Fano. Avvelenato ?
Tempo di lettura: < 1 minuto

FANO – Le immagini sono impietose e che inteneriscono il cuore. Sono state girate sulla spiaggia del Lido a Fano. Mostrano un gabbiano con le ali aperte a pancia all’aria mentre tenta invano di rigirarsi su se stesso e riprendere il volo. Purtroppo per l’animale, però, questo non è possibile: è come paralizzato o privo della forza necessaria per rimettersi in piedi. Una scena straziante ripresa col cellulare da un nostro Reporter di Strada che inutilmente ha tentato di “rianimarlo”. L’agonia dell’uccello di mare pare essere il preludio di una fine ormai certa. Sulle cause della morte potrebbero far luce quelli del Cras (Centro Recupero Animali Selvatici) che già ai primi di settembre si erano occupati (vedi servizio qui sotto) della misteriosa morte di numerosi esemplari di gabbiani in tutta la costra Fanese e Pesarese. All’epoca si parlò di possibile intossicazione alimentare. Probabilmente questi uccelli di mare che spesso si cibano anche nella discarica di Monteschiantello, vicino San Costanzo, avevavo ingerico qualcosa di tossico che poi li ha uccisi in poco tempo. La stessa cosa potrebbe essersi verificata oggi nel caso di questo esemplare morto stamane.


Il servizio del 5 settembre 2019 trasmesso da Fano TV

Condividi:

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Open chat