La ‘Lanterna Azzurra’, da balera a locale cult e rap. Punto dei riferimento dei giovani

La ‘Lanterna Azzurra’, da balera a locale cult e rap. Punto dei riferimento dei giovani

ANCONA – E’ una vecchia balera poi ristrutturata e trasformata in discoteca circa due anni fa, la ‘Lanterna Azzurra clubbing’ di via Madonna del Piano a Corinaldo dove la scorsa notte sono morti cinque ragazzi e una donna di 39 anni, madre di quattro figli, schiacciati dalla calca a causa del panico scatenato da spruzzi di spray urticante al peperoncino. La tragedia si è consumata prima di un dj set che vedeva impegnato uno dei trapper più apprezzati del momento Sfera Ebbasta che, al momento dell’incidente, non era ancora salito sul palco e che ha appreso la notizia telefonicamente mentre stava arrivando.

Il locale, ora posto sotto sequestro per l’indagine in corso anche sul rispetto delle norme di sicurezza, da parte di Procura della Repubblica di Ancona e Procura dei minorenni coordinati dalla Procura generale, è diventato nel tempo punto di riferimento soprattutto per una clientela di giovanissimi, proponendo alcuni loro ‘idoli’ come Fedez, MadMan J-Ax, Gue Pequeno e Dregfold. Appuntamenti, concerti e dj set che hanno reso la ‘Lanterna azzurra’ uno dei locali più gettonati; non solo nell’Anconetano e nelle Marche ma anche con clientela da varie zone d’Italia. Lo stabile è di proprietà della famiglia Micci che detiene anche una quota della società gestore, la Magic srl formata da alcuni giovani imprenditori della zona.

A fine 2016 era arrivata una sospensione della licenza per il locale decretata dal Questore di Ancona per motivi di ordine pubblico: c’erano state alcune liti all’interno della discoteca. Dopo la disavventura di due anni fa, però, fatta salva un problema con la Guardia di finanza con l’applicazione di sanzioni per uno o più situazioni di lavoro ‘in nero’, non c’erano più stati problemi. Anzi, nel gennaio di quest’anno la direzione del locale aveva collaborato con i carabinieri per stroncare un traffico di droga che aveva coinvolto un minorenne, intercettato all’interno del parcheggio dai personale di sicurezza della Lantera. Anche questo aveva fatto crescere il gradimento per la discoteca raggiunta ad ogni appuntamento da giovani anche con pullman organizzati. (ANSA)

Condividi:

Rispondi