“La grande ricchezza dell’umanità sta nella solidarietà”: ecco il dono di Anna al Torrette di Ancona

0
180

ANCONA – Un bellissimo dono quello che è arrivato in Cardiochirurgia Pediatrica e Congenita, reparto di eccellenza diretto dal Prof. Marco Pozzi. Una dolcissima volontaria Anna Bastiano ha consegnato oggi un dono a tutto il personale medico infermieristico del 5 piano delle Torrette di Ancona, delle bellissime maglie ricamate.

“Ringrazio Anna – afferma la Presidente del Comitato Genitori Bambini Cardiopatici , Valentina Felici – per la sua attività di volontariato a favore dei piccoli cuori birichini. Prima dell’emergenza Covid -19 Anna veniva in reparto per realizzare un’attività molto gradita non solo ai bambini ma anche alle mamme che passavano molto tempo in corsia: offriva loro la possibilità di dare libero sfogo alla creatività disegnando con appositi colori su magliette e body. Oggi ci ha fatto una grande sorpresa, ringraziando con le sue magliette speciali tutto il personale che si è sempre preso cura dei nostri cuccioli e di noi famiglie. Anna ha pensato anche ai ricoverati e abbiamo donato una maglia a tutti i piccoli e grandi cuori birichini presenti in reparto. 

Il ringraziamento del Comitato va anche al Ricamificio Filottranese di Luca, Paolo e Anna Corinaldesi che ha contribuito a rendere speciali le magliette con il bellissimo ricamo. 

“Sentire la vicinanza – conclude Valentina Felici –  soprattutto in questo momento di persone come Anna Bastiano, Luca , Paolo e Anna Corinaldesi ci fa piacere e ci spinge a dare sempre il massimo per tutti i bambini che nella loro vita devono affrontare prove difficili. Quando si è ricoverati questi doni acquistano un valore ancora più importante, sono in grado di distogliere la nostra attenzione da pensieri e preoccupazioni e di farci sentire che non siamo soli ad affrontare tutto. La nostra esperienza ci dimostra che i nostri cuccioli sono un vero esempio di forza, grinta e tenacia e ci danno grandissime lezioni di vita e che in questi momenti la solidarietà tra le persone è il più bel regalo che possiamo ricevere.” 

Rispondi