‘La Bellezza in Blu’: nuova guida di Confcommercio Marche Nord dedicata al mare

0
36

FANO – L’Itinerario della Bellezza nella provincia di Pesaro Urbino, il tragitto di promozione ideato nel 2018 da Confcommercio Marche Nord per far scoprire ai visitatori gli angoli meno noti del territorio, da oggi si declina anche nel segno del blu.

Visto che 4 delle sue 25 località, e cioè Gabicce MarePesaro, Fano e Mondolfo Marotta, sono pluripremiate destinazioni balneari.

A promuovere queste mete azzurre, centri vivaci e ricchi di storia, arriva oggi una nuova guida, denominata per l’appunto La Bellezza in Blu, tutta dedicata alla scoperta delle 4 località adriatiche. Le cui spiagge vantano da più anni sia la Bandiera Blu della Fee (Foundation for Environmental Education) che la Bandiera Verde, il riconoscimento di oltre 2000 pediatri italiani e stranieri per gli arenili più indicati per i bambini.

La guida è stata presentata presso la Confcommercio di Fano.

“L’idea di questa nuova guida nasce dalla constatazione che la maggior parte delle presenze turistiche nella provincia di Pesaro e Urbino deriva proprio dal settore balneare”, ha spiegato Amerigo Varotti, direttore di Confcommercio Marche Nord. “In particolar modo le presenze si concentrano a Gabicce Mare, Pesaro, Fano e Mondolfo Marotta e cioè nelle quattro località della costa adriatica aderenti all’Itinerario. Non era però mai stata realizzata una pubblicazione ad hoc, da distribuire nelle fiere e negli uffici IAT, che le riunisse tutte e quattro insieme. Mancava insomma uno strumento che promuovesse l’offerta balneare del nostro territorio. Quest’anno Confcommercio Marche Nord ha deciso quindi di colmare questa lacuna, realizzando un’agevole guida di 24 pagine, vero spin off in blu dell’Itinerario della Bellezza”.

Ha proseguito la vicepresidente di Confcommercio Barbara Marcolini: “E’ l’ennesima iniziativa di promozione e valorizzazione turistica all’interno dell’Itinerario della Bellezza. E’ la guida che mancava, un Itinerario molto importante dedicato a una delle ‘attrazioni’ principali del nostro territorio. Siamo veramente orgogliosi di realizzare questi progetti, fondamentali per lo sviluppo turistico ed economico”.

Una guida molto apprezzata dal segretario generale della Camera di Commercio Marche Fabrizio Schiavoni: “Gli Itinerari che ormai da anni realizza Confcommercio sono uno strumento preziosissimo per la promozione del nostro bellissimo territorio che con convinzione sosteniamo”.

Così la Bellezza tocca il mare a Gabicce, 2 km si sabbia dorata che si srotolano fino alle pendici settentrionali del Monte San Bartolo, unico promontorio tra Trieste e il Conero, parco regionale dal 1994. Verde enclave che permette di godere, insieme a tuffi in acque limpidissime su spiagge a misura di famiglie, anche di escursioni in bici e trekking lungo i numerosi, e ombreggiati, sentieri dagli scorci mozzafiato. Tra i tanti happening estivi in cartellone nella cittadina (che dal 2020 ha lanciato il brand Gabicce Maremonte per valorizzare il suo entroterra) anche la manifestazione Turismo in festa (4-5-6-7 luglio e 3-4-5-6 agosto) con concerti e tributi ai grandi della musica.

Ma le falesie del Colle San Bartolo, con le sue macchie boschive digradanti sul mare, dominano anche Pesaro, di cui il Colle è il sesto, verdissimo quartiere.

Al suo ruolo di capoluogo di provincia, capitale della Cultura 2024, Pesaro abbina infatti quello di città di mare, con oltre 7 km di spiagge, morbide e tranquille (distribuite tra le aree di Baia Flaminia, Ponente e Levante), tutte raggiungibili in bici: perché questa è una delle città più ciclabili d’Italia.

E proprio sul mare, con l’evento del 10 agosto Candele sotto le stelle, giunto alla decima edizione, Pesaro festeggia la notte di San Lorenzo: accendendo migliaia di fiammelle sulla spiaggia e sull’acqua, tra musica, aperitivi e cene con dress code in bianco.

L’Adriatico incontra la Bellezza anche a Fano, l’antica Fanum Fortunae dei Romani, snodo della via Flaminia e antica marineria dell’Adriatico. E qui, nella terza città delle Marche, la vacanza balneare si sposa con quella artistica: visto che Fano vanta un delizioso centro storico, chiese – scrigno come Santa Maria Nuova, con all’interno opere del Perugino, e un ricco Museo Civico. Bellissimi El Gugul, il caratteristico quartiere dei pescatori, il Molo dei trabucchi e le spiagge di Torrette e Sassonia (così detta per la sua distesa di ciottoli) perfettamente attrezzate anche per i più piccini.

Grande accoglienza anche per gli amici a quattrozampe, per i quali è riservato anche uno stabilimento apposito, l’Animalido Dog Beach.

Tra i tanti appuntamenti, da segnalare la Fano dei Cesari (11-14 luglio) rievocazione delle origini romane della città, e il Fano jazz by the sea (20-28 luglio). E per celebrare il suo legame indissolubile con l’Adriatico Fano lancia anche quest’anno la Festa del Mare, in calendario dal 3 al 4 agosto, in onore dei suoi pescatori e del suo DNA marinaro.

Tra mete marine dell’Itinerario di Confcommercio Marche Nord anche Mondolfo, borgo più Bello d’Italia, la cui frazione sul mare, Marotta, è oggi una suggestiva località turistica. Talmente suggestiva da aver ispirato Enrico Ruggeri nello scrivere la sua famosa “Il mare d’inverno”. Con 10 km di spiagge ininterrotte, ben suddivise tra attrezzate e libere (anche qui previste aree per gli amici a quattrozampe), dai fondali digradanti, ideali anche per i nuotatori non provetti, Marotta è una vera oasi di tranquillità. Dove rilassarsi pedalando lungo la pista ciclabile del caratteristico lungomare dei Mosaici. Ma anche chiacchierando con i vecchi marinai del posto, ad esempio presso il circolo El Croc.

Da non perdere la Festa della Tratta (19-20-21 luglio), rievocazione storica di questo particolare tipo di pesca.

4 località costiere di grande fascino insomma, per apprezzare l’anima azzurra della provincia.

“Calette, anfratti, litorali ciottolosi e di sabbia, porticcioli turistici, un promontorio verde a picco sul mare, spiagge libere e attrezzate: in 40 km abbiamo tutte le tipologie di costa tipiche del nostro paese”, ha concluso il direttore Varotti. “Dalla quale è possibile in soli 15 km risalire in collina e scoprire borghi medievali intatti, capolavori artistici e tipicità enogastronomiche. La nostra è un’offerta turistica unica, che va al di là della mera proposta balneare, dedicata a visitatori curiosi e attenti.

Il fatto che i 4 comuni blu rientrino nel circuito dell’Itinerario della Bellezza ci permette oggi di realizzare una comunicazione integrata, mai sperimentata prima”.

I numeri parlano chiaro del resto ancora una volta. Perché secondo i dati del Movimento turistico negli esercizi ricettivi della Regione Marche, nel 2023 la provincia di Pesaro e Urbino ha registrato un totale di 3.314.256 presenze (con un +3,59% rispetto al 2022) e 693.506 arrivi (+2,26% sul 2022), risultando così la prima della regione Marche in termini di presenze turistiche.

Una formula di promozione, quella dell’itinerario, rivelatasi nel tempo assolutamente vincente.

Che ha visto quest’anno entrare nel circuito 4 nuove località e cioè Acqualagna, celeberrima capitale del tartufo, e Borgo Pace, piccolo centro montano all’estremo confine tra Toscana e Umbria, dominato, nella frazione di Lamoli, dall’Abbazia romanica di San Michele Arcangelo. Insieme a Macerata Feltria, sorta dalle macerie dell’antica Pitinum e oggi Borgo più bello d’Italia, e Carpegna, polmone verde del Montefeltro e prima Bandiera Trasparente per purezza e salubrità dell’aria. Centri ai quali si è associata, in modalità last minute, Monte Grimano Terme, altro Borgo più bello d’Italia, dall’impianto urbano a chiocciola a guardia della Valconca, al confine con San Marino.

La Bellezza 2024, dal nord al sud della provincia, tocca così quota 25. Perché le new entry vanno ad aggiungersi alle 20 località che in questi sette anni hanno aderito via via al progetto. E cioè Apecchio, Cagli, Cantiano, Colli al Metauro, Fano, Fossombrone, Gabicce Mare, Gradara, Mondavio, Pergola, San Lorenzo in Campo, Sassocorvaro Auditore, Terre RoverescheCartoceto, Isola del Piano, Mondolfo Marotta, Mombaroccio, Piobbico, sino alle più note Pesaro Urbino.

La nuova guida è disponibile presso gli uffici IAT della provincia, sull’app gratuita e sul sito confcommerciomarchenord.it

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here