Jump, numeri da record nonostante il Covid

0
79

FANO – Circa 1.300 iscritti nelle sedi di Fano, San Costanzo, San Marcello, Belvedere Ostrense, Monte San Vito, Marotta, Senigallia, Montemarciano, Fossombrone, Montecchio, Sterpeti, Sant’Angelo in Lizzola e Monte Porzio e uno staff composto da 150 tra educatori, collaboratori e responsabili.

Nonostante la strana estate post Covid, i numeri del Jump, i centri estivi sportivi organizzati da Asi, Polis e Sportfly che si chiudono oggi sono ancora una volta testimoni di successo; numeri ai quali ne va aggiunto un altro: 1400 che sono i bambini che hanno partecipato a centri estivi organizzati da ASD e SSD affiliate ad ASI e che, come metodo educativo e protocollo da seguire per le norme anti-covid, hanno utilizzato il Metodo Jump, per un totale di quasi 2800 minori coinvolti in attività targate ASI.

“Come Jump – spiegano gli organizzatori – ci siamo impegnati ad acquistare e utilizzare in tutti i centri e in tutte le scuole, riconsegnate il 7 agosto, la macchina ad Ozono per la sanificazione degli spazi. Ogni locale da noi utilizzato è stato igienizzato e sanificato con tale dispositivo , compresi anche i centri che chiuderanno oggi e che quindi verranno nel pomeriggio trattati con il dispositivo in questione. Sono state adottate tutte le misure imposte dai vari decreti e abbiamo seguito alla lettera i protocolli salvaguardando la salute dei bambini e riuscendo ad isolare, senza alcuna conseguenza per staff e ospiti, il bambino risultato positivo a fine luglio. Non sono mancati infine i ringraziamenti da parte di tantissimi genitori che, in un modo o nell’altro, hanno reso speciale questa estate riconoscendoci uno sforzo enorme sotto il profilo organizzativo. A loro sicuramente vanno anche i nostri ringraziamenti per averci scelto anche quest’anno e per averci dato fiducia in un momento storico così complicato”.

Come già annunciato poi, a fine giugno è arrivato il riconoscimento del Coni che ha certificato i centri Jump con il “bollino Educamp grazie all’organizzazione sportiva e alle attività svolte che sono prevalentemente multidisciplinari.

“Quindi – concludono dal Jump – l’appuntamento adesso è per l’arrivo della stagione invernale che ripartirà il 21 settembre e coinvolgerà bambini, adulti ed over dai 2 ai 100 anni”.

Le attività in programma, ovviamente riviste e rivisitate in base alle normative anti covid, sono: Giocasport (per bambini dai 2 ai 10 anni), dodgeball (8 a 16 anni), Calcio a 5 (6 anni in su), badminton (da 8 anni in su).

Per gli adulti previste attività di fitness, ginnastica posturale, tonificazione aerobica, balli di gruppo, yoga e per la terza età corsi di ginnastica dolce.

Per info: 3282662060 – 3291840409

Rispondi