Investimento mortale sulla linea feroviaria alla stazione di Fano

0
2239

FANO – Investimento mortale la notte scorsa sulla linea ferrovia Adriatica nei pressi della stazione di Fano. Alle 3.56 il macchinista del treno 58002/04 di GTS Rail, Bari Lamasinata-Bologna Interporto che trasportava merci non pericolose, ha dichiarato di aver subito un urto durante il passaggio nella stazione di Fano. Dopo essersi fermato per un controllo, il treno è però ripartito in quanto gli accertamenti avevano dato esito negativo. Sulla linea è stata prescritta la riduzione di velocità al treno successivo, il 58018 di GTS Rail, Bari Lamasinata-Milano, che però ha riscontrato resti di un corpo sulla sede ferroviaria sull’itinerario di ingresso di Fano dove la coda del treno è rimasta fuori stazione. Dalle prime notizie frammentarie pare che la vittima sia una ragazza di 24 anni di Fano e che il suo gesto sia stato volontario dovuto a una delusione affettiva, in quanto la polizia avrebbe rinvenuto un biglietto nel quale la giovane spiegava il suo gesto estremo. Il treno 58002/04 che l’ha ivestito è stato successivamente fermato a Rimini per accertamenti, dove è rimasto fermo in attesa di autorizzazione per la ripresa della corsa. Un altro treno il 58122 Merci, Bari Lam-Bologna S.Donato, è rimasto fermo in linea tra Marotta e Fano. Nessun altro treno in circolazione nella tratta Rimini-Fano fino alle ore 5.00. La circolazione è stata sospesa fino alle 6 di stamane ed è ripresa alternata sul binario dispari tra Fano e Senigallia. Sul luogo dell’investimento sono presenti la Polfer, la polizia scientifica, i necrofori e i tecnici RFI.

NON PERDERTI NESSUNA NOTIZIA E AGGIORNAMENTO !!! UNISCITI AL CANALE TELEGRAM

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here