Il Premio Passaggi a Gherardo Colombo nella seconda giornata di Passaggi Festival

Il Premio Passaggi a Gherardo Colombo nella seconda giornata di Passaggi Festival

FANO – A Gherardo Colombo il Premio Passaggi 2016 nella seconda giornata del Festival della Saggistica; venerdì 24 giugno alle 19.00, Lectio Magistralis dell’ex magistrato della procura milanese, autore di Lettera a un figlio su Mani Pulite (Garzanti) il quale riceverà il premio, opera dell’artista fanese Giulio Marcucci, dal sindaco Massimo Seri.

Altri 3 i libri presentati sul Palco Centrale. Alle 18.00 Bruno Manfellotto, editorialista dell’Espresso, conversa con Massimo Franco autore di L’assedio. Come l’immigrazione sta cambiando il volto dell’Europa e la nostra vita (Mondadori); alle 21.15, Maria Rita Parsi attraverso il suo breve saggio I maschi son così (Piemme), esplora in maniera semplice ed esaustiva il mondo delle relazioni di coppia attraverso testimonianze reali insieme alla giornalista Maria Novella De Luca; alle 22.15 Fabiola Paterniti, autrice di Tutti gli uomini del generale. La storia inedita della lotta al terrorismo (Melampo), ripercorre la storia degli uomini che lavorarono al fianco di Carlo Alberto dalla Chiesa, insieme alla figlia del generale, Simona, e al carabiniere Gennaro Nuvoletta, suo autista in quei difficili anni.

Al Caffè AURORA di piazza XX Settembre, secondo appuntamento di ‘Libri e Degustazioni’, dal titolo ‘La Felicità del Vino’, curato dal giornalista enogastronomico Alfredo Antonaros che presenta Carlo Macchi, autore di Giulio Gambelli. L’uomo che sapeva ascoltare il vino (Slow Food).

Il ricco programma del festival comincia dalla mattina con le ‘Letture all’improvviso’ di lettori e lettrici volontari, in Piazza Andrea Costa (angolo Pizzeria Mc Kenzie h. 11.00-11.30), Corso Matteotti (Caffè Centrale 11.30-12.00) e il pomeriggio nella zona mare, presso la Tensostruttura del lungomare Sassonia (16.30 – 17.00) e i Bagni Lido 3 (17.15 – 17.45).

Alle 18.00 la Visita Guidata a cura di Manuela Palmucci parte dall’Arco di Augusto per ‘Passaggi in Centro’: i partecipanti verranno guidati attraverso un itinerario alla scoperta del ricco patrimonio culturale di Fano. Si scopriranno insieme gli angoli più reconditi, un’opportunità preziosa per chi è alla ricerca di luoghi insoliti e affascinanti della città della Dea Fortuna (costo € 5,00; prenotazione obbligatoria sul sito del Festival).

Alla Mediateca Montanari i laboratori. Alle 17.00, ‘Internet e New Media nella lotta alla mafia: gli esempi di WikiMafia e MafiaMaps’, Andrea Bianchini (Direttore Centro Studi Marcello Stefanini) e Nando dalla Chiesa (Direttore Osservatorio sulla criminalità organizzata dell’Università degli Studi di Milano) introducono la relazione di Pierpaolo Farina (Ideatore di WikiMafie e Mafia Maps). Alle 18.00, ‘La città Felice’, laboratorio per bambini da 3 a 12 anni, a cura dell’associazione Fano per i Bambini e ‘Scuola di Scrittura’, Come si sta alle costole di una storia, La Bottega di Narrazione di Gabriele Dadati, laboratorio per ragazzi dai 14 anni in poi in collaborazione con Laurana Editore. Alle 19.00 ‘Storie con la valigia’, letture ad alta voce per bambini da 0 a 6 anni e i loro genitori, attività di promozione del programma nazionale Nati per Leggere. Alle 20.30, Filosofia coi bambini, laboratori e allenamenti per la mente (età, da 4 a 9 anni) a cura dell’associazione Filosofiacoibambini. Altro laboratorio alle 16.00 in Lungomare Sassonia (Bagni Maurizio), ‘La Scienza al mare. Io sto con gli ippopotami’, scavi paleontologici in spiaggia e diploma finale di Giovane Ricercatore, per ragazzi da 5 a 15 anni, a cura dell’Università degli Studi di Camerino. Mentre alle 18.30, a Palazzo de’ Pili si terrà, ‘Il ritratto possibile’, laboratorio per tutte le età di camera oscura, foto-collage e installazione collettiva, a cura dell’Associazione Macula di Pesaro.

Sono visitabili tutte le mostre inaugurate ieri (giovedì 23). Due alla MeMo: l’esposizione di cinque grandi illustratori, Cinzia Battistel, Beppe Giacobbe, Rebecca Lisotta, Paolo Rui, Daniela Iride Murgia e Fareshteh Najafi e ‘Fisianomia’, curata dagli allievi dell’ISIA di Urbino. In piazza XX Settembre protagonista la fotografia sia nella collettiva a cura di Centrale Fotografia e Scuola di Paesaggio Roberto Signorini, allestita sotto l’arco Borgia-Cybo, sia nell’esposizione delle opere vincitrici del contest nazionale del Passaggi Festival, ed anche quelle nel foyer del Teatro della Fortuna, “Felicità in bici”, biciclette d’epoca che ripercorrono la storia dei grandi campioni del ciclismo, e nella via del Teatro, sotto la torre, una selezionedi manifesti politici legati al tema della felicità dal 1945 ai nostri giorni, selezionati dalla Fondazione Gramsci Emilia-Romagna, partner del festival. Nella Chiesa di San Pietro in Valle, la personale del fotografo Alessandro Giampaoli ‘L’impenetrabile semplicità di ciò che è, a Fano dopo una fortunata esposizione parigina.

La Mediateca Montanari alle 21.30 ospita anche ‘La felicità è un attimo’, rassegna di Cortometraggi selezionati dal Fano International Film Festival e curata dal suo direttore artistico Fiorangelo Pucci, direttore artistico. Verranno proiettati: Bellissima di Alessandro Capitani (Italia, 11′), Bevitori di stelle di Benni Piazza (Italia, 23′), Luminaris di Juan Pablo Zaramella (Argentina 7′), Prends-moi di Anais Barbeau-Lavarette e Andrè Turpin (Canada, 10′), Sinuaria di Roberto Carta (Italia, 15′), Teatro di Ivan Ruiz Flores (Spagna, 14′).

Spazio Poesia alle 21.15 nella splendida chiesa scoperchiata di S. Francesco, in centro storico, dal titolo Perché i poeti?: Roberto Cescon conversa con Isabella Leardini, Irene Paganucci, Davide Nota, Giovanni Turra e Franca Mancinelli, in collaborazione con Pordenonelegge e la rivista di letteratura Versodove.

Due i concerti in programma: alle 22.00 alla Darsena Borghese, per ‘Passaggi in Musica. Mi sento Indie’, in collaborazione con Radio Coop, Cortex in concerto, presenta Fabio “Fango” Bargnesi. Alle 23.15 nella Chiesa di S. Francesco, Concerto del Coro Polifonico Malatestiano diretto dal M° Francesco Santini.

Le mostre sono ad ingresso gratuito, così come la partecipazione ai laboratori con prenotazione obbligatoria sul sito del festival: www.passaggifestival.it

Condividi:

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com