Il pilota fanese Marco Gaggi approda al team italiano Motoxracing with S97 Racing

0
82

E’ con la Motoxracing with S97 Racing che Marco Gaggi proverà a compiere il salto di
qualità nella sua seconda stagione nel Mondiale Superbike Supersport 300, che il
sedicenne pilota fanese andrà appunto ad affrontare con la scuderia italiana di Fiano
Romano in sella ad una Yamaha R3.

Al suo nuovo Team non sono passate inosservate le sue doti professionali ed umane,
evidentemente emerse a dispetto di un cammino, nell’annata d’esordio in una
competizione iridata, lastricato di difficoltà anche per via delle conseguenze della
pandemia da Covid-19.

Al debutto a questi livelli ed in questa specialità, oltre allo scotto del noviziato, Marco
Gaggi ha infatti pagato l’impossibilità di svolgere un’adeguata preparazione in pista a
causa delle restrizioni adottate per il contenimento del Coronavirus. Il suo finale in crescendo incoraggia però in proiezione dell’edizione 2021, per la quale inizierà tra qualche giorno a lavorare e che si spera possa svilupparsi senza i pesanti condizionamenti (leggi continui rinvii ed annullamento dei Gran Premi in Italia, Germania, Regno Unito ed Olanda) di questo travagliatissimo 2020.

“Sono entusiasta di entrare a far parte della Motoxracing with S97 Racing – commenta
visibilmente soddisfatto il diretto interessato, testimonial dell’Associazione Amici Senza
Frontiere di Fano e portacolori della sua città – Avrò un grande team tecnico e umano, a
cominciare dal team manager Sandro Carusi, che metterà a mia disposizione tutte le
risorse necessarie per continuare il mio percorso di crescita. Non vedo l’ora di iniziare con
loro. Nella nuova stagione possiamo fare bene, migliorando gara dopo gara per ottenere
buoni risultati insieme. Intanto colgo l’occasione per ringraziare ancora il Team spagnolo
Machado-CAME, che mi ha dato quest’anno l’opportunità di disputare il Mondiale, tutti gli
sponsor che mi hanno sostenuto nella mia prima avventura in Superbike Supersport 300 e
quanti continueranno a farlo nonostante la congiuntura economica non certo favorevole, la
Gaman Service, che ha mediato questo mio nuovo contratto sportivo, il Comune di Fano,
ed ovviamente la mia famiglia”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here