Il mondo delle start up in un convegno domani alla MeMo

Il mondo delle start up in un convegno domani alla MeMo
Tempo di lettura: 2 minuti

FANO – Si svolgerà a Fano venerdì 24 Aprile dalle ore 16,30 nella sala ipogea della Mediateca Montanari, un convegno dal titolo “Noi siamo start up. Nuovo approccio al futuro del fare impresa, dialogo e confronto sul mondo delle start up”. Il convegno è stato organizzato da Widea Farm, un incubatore di impresa con sede a Pesaro, e Business Abroad che si occupa di export per le aziende del territorio con sede a Fano. Interverranno l’assessore alle politiche giovanili Caterina Del Bianco, l’assessore alle attività commerciali Carla Cecchetelli ed il presidente della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino Alberto Drudi. Importante la presenza del responsabile del Centro per l’impiego di Fano Flavio Nucci che spiegherà come il Job Fano si è attivato in questi anni sul tema dell’occupazione giovanile. Questo è uno dei primi appuntamenti informativi della Me.Mo. dedicati ai giovani ed al mondo del lavoro, in vista della prossima apertura martedì 5 maggio 2015 di un servizio di Informagiovani proprio all’interno della Mediateca Montanari, con un progetto a cura dell’Assessorato alle Politiche Giovanili e dell’Assessorato alle Biblioteche. Si parlerà di start up da vari punti di vista: partendo con una interessante panoramica in italia delle start up con dati e statistiche sia con notizie pratiche sull’importanza dell’idea e della sua fattibilità per sviluppare il business della start up. Poiché l’evento è rivolto ai giovani si cercherà di spiegare il passaggio dall’idea alla strutturazione con l’importanza della rete commerciale e del web social marketing e le strategie digitali per promuovere la start up. Spesso le start up toccano i settori quali food, fashion, hi tech, e per questo non mancherà un esempio locale di successo quale Piadineria “Da Peppe”di Alessandro Ricci. L’Amministrazione ci ha tenuto a cogliere l’occasione per presentare alla città quattro esempi start up già attive nel territorio, veri esempi di creatività giovanile: Samira Leglib con l’esperienza English for Todders, Patrizia Longano e Claudia Romeo con Piazza Pupazza, Manuel Corsini con Wolf Identity e Matteo Nicolini con Db World. A conclusione del workshop due importanti punti di vista dedicati al quadro normativo e amministrativo ed al sostegno alle imprese con la finanza nazionale e regionale; parte a cura di aziende locali operanti in questo settore Impresa intelligente e Banca Marche.

Condividi:

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Open chat