Il Centro Studi Vitruviani presenta i risultati del Progetto “ArcheoFano: Vitruvio”

0
1164

FANO – Venerdì 12 giugno 2015, alle ore 17.00, presso la Mediateca Montanari, in piazza Amiani a Fano, il Centro Studi Vitruviani presenta i risultati del Progetto “ArcheoFano: Vitruvio”, nato un anno e mezzo fa, grazie ad un finanziamento dell’Assessorato alla Cultura della Provincia di Pesaro e Urbino e ad una apposita convenzione sottoscritta dalla stessa Provincia con l’Università Politecnica delle Marche, la Soprintendenza archeologia delle Marche, dal Comune di Fano e il Centro Studi Vitruviani.
Saranno presentati gli esiti delle indagini condotte, con varie metodiche strumentali, su diverse aree cittadine, al fine di approfondire la conoscenza della città romana e con l’obiettivo di aggiornare, sulla base di dati scientifici esatti, la pianta archeologica della città e di predisporre un database (GIS) archeologico, utile per gli studi accademici di settore, per la promozione turistica e anche per la gestione urbanistica della città.
Dopo i saluti delle autorità e l’intervento del dott. Mario Pagano, Soprintendente archeologo delle Marche, il prof. Paolo Clini, coordinatore scientifico del Progetto, racconterà il lavoro svolto, con i contributi di Valeria Purcaro, Università degli Studi di Urbino Carlo Bo, Daniela Amadei e Massimo Gasparini, Centro Studi Vitruviani, Eva Malinverni, Università Politecnica delle Marche e Maria Gloria Cerquetti, Soprintendenza Archeologia delle Marche.
Per il Centro Studi Vitruviani sarà anche l’occasione per proporre alla città e all’Amministrazione Comunale di estendere il progetto a tutte le aree del centro storico non ancora indagate, come la piazza XX settembre, la corte malatestiana, ecc., e per fare i rilievi laser dell’Arco, delle mura augustee e degli altri resti archeologici, al fine di completare il database (gis) archeologico e di raccogliere e produrre tutto il materiale utile ad allestire uno spazio in cui proporre la ricostruzione virtuale della città romana, che sarebbe un elemento innovativo e fortemente attrattivo per cittadini, studiosi e turisti.
A tal fine, per l’intera giornata di venerdì 12, dalle 10,00 alle 19,00, il CSV con il supporto del DICEA dell’Università Politecnica delle Marche e in collaborazione con la MeMo, allestirà, negli spazi della Mediateca, alcune postazioni multimediali che consentiranno al pubblico sia di accedere ai contenuti digitali del Progetto ArcheoFano-Vitruvio, che di poter vedere alcuni esempi di realtà virtuale e realtà aumentata, applicata ai beni culturali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here