Guardia Costiera. Baia Vallugola esercitazione antincendio/antinquinamento

0
800

PESARO – Nelle mattinata di oggi si è svolta nel porticciolo turistico di Baia Vallugola un’esercitazione antincendio ed antinquinamento che ha visto coinvolti tutti gli Enti, le Amministrazioni, le Forze dell’Ordine e di Polizia interessate da queste tipologie di emergenza.

In concreto è stato simulato lo sviluppo di un incendio a bordo di una barca da diporto ormeggiata al porticciolo di Vallugola ed il grave ferimento di una persona a bordo.

Veniva subito richiesto l’intervento delle squadre del Comando Provinciale dei Vigili del fuoco di Pesaro e del Servizio Sanitario del 118 e quest’ultimo inviava prontamente una squadra del Comitato Locale di Pesaro della Croce Rossa Italiana.
Immediatamente la Sala Operativa della Guardia Costiera disponeva l’intervento del personale del dipendente Ufficio locale Marittimo di Gabicce Mare e della motovedetta S.A.R. (acronimo di Search and Rescue) C.P. 872 con a bordo il personale O.P.S.A. (Operatori polivalenti Salvataggio in Acqua) della Croce Rossa. Dell’emergenza in atto veniva data informazione alla Prefettura di Pesaro e Urbino ed al Reparto Operativo della Direzione Marittima di Ancona.

Precauzionalmente veniva allertata la Sala Operativa Unificata Permanente S.O.U.P. della Regione Marche per l’intervento delle Associazioni di Protezione Civile locali e dei Gruppi Comunali di Protezione Civile di Pesaro e Gabicce Mare. Infatti, estinto l’incendio ed effettuato il soccorso del diportista ferito, si provvedeva a simulare lo sversamento in mare di una certa quantità di gasolio come effetto dell’incendio e contestualmente si procedeva all’impiego delle panne galleggianti in dotazione all’Associazione “E. Mattei” di Fano, dispiegate in acqua dall’Associazione di Volontariato “Sub Tridente” di Pesaro con l’ausilio dei Volontari dei gruppi comunali.

Durante lo svolgimento dell’esercitazione sono stati interdetti, per motivi di sicurezza e con l’intervento del personale della locale Stazione dei Carabinieri, della Polizia Municipale di Gabicce Mare e della Questura di Pesaro e Urbino, il traffico veicolare e pedonale, nonché navale, per il tempo strettamente necessario per le azioni di bonifica dell’area.

L’esercitazione ha avuto modo di confermare l’elevato ed efficiente livello di preparazione di tutto il personale partecipante e la capacità di coordinamento della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera al fine ultimo di garantire la sicurezza della vita umana in mare e la salvaguardia dell’ambiente marino e costiero.
La Guardia Costiera di Pesaro e di Gabicce Mare ringraziano tutti gli intervenuti a titolo diverso per la preziosa collaborazione fornita.
In caso di emergenza in mare, chiamare il
Numero Blu della Guardia Costiera 1530

Rispondi