Fumante: “PD, più unito e democratico, verso il cambiamento con Federico Perini”

0
1062

FANO – “Il nostro partito insieme alla coalizione di centro sinistra domenica 1 marzo ha dato l’ennesima prova di trasparenza e apertura; con l’esercizio delle primarie all’insegna del cambiamento ha individuato in Luca Ceriscioli il candidato di riferimento per la presidenza della nostra regione.
Altrettanto democraticamente a breve tramite le consultazioni degli iscritti il PD Fanese si prepara a scegliere tra vari ed autorevoli nomi il suo candidato o candidata per il consiglio regionale. Passaggio questo che grazie a un confronto democratico ed aperto, vero valore aggiunto del PD consentirà l’individuazione di un candidato unitario su cui convergere tutti insieme con forza e determinazione.
In questo appuntamento ho deciso insieme ad altri amici di sostenere Federico Perini, giovane dirigente del PD Fanese, ex segretario dei giovani democratici e neo eletto in consiglio comunale con largo consenso.
Rinnovamento, orientamento al cambiamento, lontananza dai vecchi schemi, sono tutte caratteristiche che esprimono il profilo di Perini. Oggi più che mai occorre affrontare con coraggio problematiche vecchie con nuove soluzioni.
Portare in politica nuove esperienze, nuovi riferimenti, nuove pratiche, nuovi modi di concepire il sistema politico, rappresenta per noi una priorità e tutto questo non può che essere affidato alle nuove forze purché competenti, preparate e motivate.
Pensiamo a questioni annose come il dragaggio del nostro porto, la sanità, la difesa delle coste, le infrastrutture per il collegamento della nostra città, ecc. Tutte questioni che sono ferme da anni incatenate ai vecchi schemi che stanno condannando la nostra città ad un pericoloso isolamento che dobbiamo con forza e decisione sovvertire all’insegna del cambiamento forte e repentino che necessita oggi la buona politica e che Federico Perini può ben interpretare.
Da tutto questo come sempre il Partito Democratico di Fano ne uscirà più unito e coeso che mai”.

Enrico Fumante

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here