Tra i 2 porti: autovettura finisce contro il muro del cantiere navale

1
4141

Nella mattinata odierna una vettura del tipo “MICROCAR” bianca, condotta da una ragazza da poco maggiorenne residente a Pesaro, ha urtato il muro della palazzina sede del Cantiere Nautico Rossini in Strada tra i Porti.
Vari i pezzi metallici sparsi sul sito dell’impatto con danni alla proprietà del Cantiere.
Sul posto è intervenuta immediatamente una pattuglia della Guardia Costiera di Pesaro, già impegnata in operazione di vigilanza in ambito portuale, che ha richiesto l’intervento del Servizio 118 e della Polizia Stradale, prontamente accorsi per prestare soccorso all’autista ed alla giovane passeggera dell’auto incidentata ed effettuare i rilievi del caso. Sono in corso gli accertamenti di rito per chiarire la dinamica dell’incidente in collaborazione tra le Forze di Polizia intervenute.
A tal proposito il Comandante della Capitaneria di Porto coglie nuovamente l’occasione per raccomandare il rispetto della vigente Ordinanza di circolazione portuale e delle previste prescrizioni in termini di velocità e di distanze di sicurezza specie dal ciglio delle banchine, evidenziando la necessità per tutti gli avventori di adottare una condotta sempre prudente e confacente allo spazio portuale che è vero e proprio luogo di lavoro dove insistono attività marittimo-nautiche, commerciali, movimentazioni di merci e carichi, di personale da e per i mezzi nautici, i pescherecci e le unità navali ormeggiate. Per cui le eventuali limitazioni alla circolazione, anche ulteriori e temporanee nel porto pesarese, non devono essere percepite come immotivate restrizioni perché intraprese allo scopo di garantire quel necessario livello di sicurezza minimo e sufficiente per gli avventori, motivato anche dalla nota contestualizzazione dell’ambito portuale nel tessuto urbano.

1 COMMENT

  1. I telefonini non vanno usati alla guida. Se facessero veramente le multe a chi lo usa mentre guida, ci sarebbe denaro sufficiente a stipendiare altri vigili e forze dell’ordine e meno imbecilli per la strada.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here