Fano, l’amministrazione stanzia un fondo per le attività economiche in crisi

0
0

FANO – Allungare la mano verso quelle categorie economiche che stanno soffrendo le conseguenze feroci mostrate dalla pandemia del Covid 19. Il governo fanese questa mattina ha ufficializzato un bando che prevede la destinazione di un bonus di 1.000 euro a ciascuna impresa rimasta totalmente o parzialmente inattiva a causa delle restrizioni volute dal governo. 

 

“Dopo una concertazione con le associazioni economiche – afferma l’assessore alle Attività Economiche Etienn Lucarelli -, ci siamo sentiti in dovere di tendere la mano a quei comparti falciati da una crisi desolante che li sta tenendo fermi da mesi. Un sostegno richiesto in questi mesi dai comparti più colpiti come il settore delle agenzie di viaggio, dei taxi, il mondo dello spettacolo, della cultura e dei matrimoni, alcuni dei quali tagliati fuori dagli aiuti governativi. Attivo da domani fino al 31 gennaio, il bando si rivolgerà a tutte quelle imprese che hanno subito un calo di fatturato di almeno l’80%. I beneficiari devono essere iscritti alla Camera di Commercio e dovranno esibire i dati contabili relativi al 2019 e al 2020”. 

 

Uno sforzo che l’amministrazione, attraverso l’assessore alle Finanze Sara Cucchiarini, ha voluto compiere per non far sentire nessuna attività periferica.Come già avvenuto con i 300 mila euro destinati al welfare – chiosa Sara Cucchiarini -, anche in questo caso abbiamo creato un fondo che abbiamo costituto con risorse di finanza locale che si sommano a quelle che abbiamo messo a disposizione delle attività produttive e dei cittadini durante questa pandemia con i ristori della Tari e della Tosap per 1 milione di euro. 

 

Abbiamo sentito l’obbligo di proteggere quei comparti che, rimasti isolati dagli aiuti di governo, stavano lanciando un grido di aiuto. In modo democratico, abbiamo stabilito di lasciare in bianco l’importo destinato a questo fondo che, per perseguire un trattamento egualitario si definirà con le richieste dei soggetti economici che parteciperanno secondo i requisiti dati dal bando. 

 

Questo intervento è una anticipazione del bilancio preventivo che si preannuncia complicato. Un punto caratterizzante sarà l’attenzione verso chi sta subendo gli effetti di una crisi mai vista prima, le cui conseguenze si stanno abbattendo con ferocia sul nostro tessuto economico”.  

 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here