Fano, grande successo per la prima domenica di Sapori e Aromi d’autunno al Codma di Rosciano

0
88

FANO – È tornato, dopo un anno di pausa a causa dell’emergenza sanitaria, il salotto dell’enogastronomia 2021 patrocinato dalla regione Marche: Sapori e Aromi d’Autunno.
Giunto alla sua 33esima edizione, la vetrina del gusto agroalimentare ospita circa ottanta produttori e commercianti.
Favorire una più attenta cultura alimentare, accrescere l’economia del territorio ed attrarre fanesi e turisti attraverso l’esposizione dei migliori prodotti autunnali sono gli obiettivi a cui punta la kermesse.
Uno tra gli eventi regionali più importanti che coniuga sapore, arte e cibo in cui si possono degustare le specialità locali.
Alle ore 10.00 il tradizionale taglio del nastro alla presenza delle autorità locali ha aperto ufficialmente questa rinnovata manifestazione in cui si respira voglia di ripartire e desiderio di rivivere dei momenti insieme, dopo un periodo difficile.
A seguire la premiazione di sei enti del territorio da parte di “Marche Nostre” che hanno valorizzato il settore e che si sono distinti nel campo della produzione.
Per l’attività di recupero e tutela della favetta, una particolare biodiversità marchigiana diventata presidio slow food, è l”Associazione Favetta di Fratte Rosa” la premiata. Giacomo Romitelli ha ritirato il riconoscimento per l'”Associazione Allevatori Cavallo del Catria” che si è contraddistinta per la protezione di questo animale che ha rischiato l’estinzione.
Successivamente l’Azienda Speciale Consorziale del Catria, sempre presente in ogni attività
agro- turistico e del tempo libero, e a seguire l’ente che dal lontano 1200 ha sempre tutelato il territorio, ovvero l’Università Agraria degli Uomini Originari di Frontone.
Poi è stata la volta del circolo ricreativo culturale “Albatros” ideatore del progetto “Metaurillia Orto di Mare” e per finire, l’ormai consolidata realtà fanese “Associazione San Paterniano Onlus” che grazie all’impegno degli instancabili volontari dà aiuto a tutte le persone bisognose.
Diverse sono le iniziative che sono state programmate all’interno della manifestazione, sempre nel rispetto delle normative Covid-19, quali mostre, – inclusa quella micologica -, seminari e degustazioni per attrarre un numero sempre più elevato di visitatori.
Una selezione scrupolosa ed attenta di prodotti con una variegata scelta di prelibatezze sono state messe a disposizione dei consumatori.

Novità importante all’interno dell’evento è la presenza dei produttori pugliesi del Consorzio della Peranzana Alta Daunia e dell’Associazione la Peranzana che hanno arricchito gli stand con le proprie bontà, grazie al gemellaggio con I Viandanti dei Sapori ed Olea.
Per tutti coloro che vorranno trascorrere una mattinata facendo sana attività fisica all’aperto, la prossima domenica è in programma sia una pedalata, organizzata per la prima volta, che la “Camminata del Gusto e del Cuore”, una passeggiata immersa nella natura con partenza alle ore 9.45 dal Centro ortofrutticolo.
I più attenti alla salute invece, potranno affidarsi ai test medici di prevenzione del rischio cardiovascolare totalmente gratuiti organizzati dalla “Fondazione Lotta all’Infarto di Pesaro” e “Fano Cuore”.
Rinviato invece a sabato 18 dicembre il Gran Galà dell’olio Marchigiano a causa dei ritardi nella campagna olearia dove seguiranno le premiazioni del Concorso “L’Oro delle Marche”e la presentazione di diversi eventi per il prossimo anno inclusa la nuova edizione del “BacalàFest”.
Anche quest’anno riconfermato l’appuntamento benefico della solidarietà ideata da Olea in cui all’Opera Padre Pio di San Paterniano sarà donata una bottiglia di olio.
Chi vorrà approfittare per gli ultimi acquisti delle gustose eccellenze marchigiane, si replica,
– sempre muniti di green pass – , domenica 28 novembre.
Il programma completo è visibile sul sito internet www.saporiearomi.info e sulla pagina Facebook dedicata.

Cristiana Guerra

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here