Fano En plein air, la città si prepara a vivere un’estate a cielo aperto: ecco gli eventi

0
390

FANO – Tutti i momenti di criticità portano inevitabilmente ad una serie di opportunità e Fano è pronta per sfruttarle al meglio. Come? Vivendo la città “En plein Air”: dopo mesi di chiusura, la città della Fortuna respira a pieni polmoni dedicando ogni angolo del centro e della zona mare alle persone, pronta ad accogliere turisti e non solo, e regalare momenti di leggerezza, spensieratezza.

Sono oltre 150 le attività economiche che hanno fatto richiesta per l’utilizzo degli spazi pubblici dove poter dare forma alle proprie attività, trasformando così Fano in un salottino a cielo aperto fatto di bar, ristoranti, chalet, osterie, bistrot e negozi sotto le stelle. Ad impreziosire ancor di più questo bellissimo scenario, si aggiungeranno i luoghi storici e culturali della città, con una programmazione specifica, e varie attività ed eventi che andranno a colorare la bella stagione fanese.

“Fano en plein air”, la città a cielo aperto ripartirà cosi, con una serie di iniziative che si aggiungeranno ai 3 eventi già definiti che sono il Fano Jazz by the Sea che si svolgerà DAL 24 AL 31 luglio, Passaggi Festival, dal 26 al 30 Agosto, ed il Festival del Brodetto l’11-12-13 settembre. Manifestazioni rivisitate, che toccheranno più parti della città, anche grazie ad una serie di collaborazioni con le attività economiche, plasmandosi così al progetto, e che si preparano per essere vissute in completa sicurezza senza per questo perdere il proprio fascino.

Da questo 2020, Fano aprirà le porte al “Manifesto d’autore”, ovvero un manifesto realizzato in collaborazione con artisti della città e non solo che potranno dare lustro all’immagine della stessa. Quest’anno è la volta dei fotografi amatoriali (Luca Bisciari, Luca Battistini e Ramona Neri, oltre ad una foto del Brodetto fornita da Confesercenti) i quali hanno così potuto rinsaldare ancor di più il legame tra la città e i suoi abitanti.

Al contempo, grazie alla collaborazione con Ejarque, verranno fatte azioni specifiche anche sui mercati turistici nazionali per far percepire che la città della Fortuna è pronta ad una accoglienza turistica sicura e ad una proposta totalmente adatta al momento che stiamo vivendo. Alcuni, al di fuori della nostra regione, hanno ancora impresse le immagini che giravano nella nostra provincia fino a qualche giorno fa: l’obbiettivo che ci siamo posti è quello, invece, di far percepire che Fano è pronta ad accoglierli, in tutta tranquillità. I mercati di riferimento saranno quelli attorno al nostro territorio, ad una distanza di 5 ore di auto.

Nei prossimi giorni verrà presentato il calendario ufficiale e le modalità di tutte le manifestazioni e attività in programma per l’estate 2020.

Rispondi