Fano, Aguzzi presenta interpellanza urgente per biennio dell’Istituto agrario Cecchi di Pesaro.

0
1380

Premesso che,
L’istituto agrario di Pesaro da sempre e’ un fiore all’occhiello del l’istruzione nella nostra provincia;
Che In questo momento di difficoltà economica generale, il settore agricolo e’ indubbiamente un potenziale sbocco lavorativo per molti giovani;
Che la sede di villa Caprile, indubbiamente prestigiosa, e’ decentrata rispetto ai territori dell’entroterra della valle del Cesano e di quella del Metauro e molti giovani residenti in questi territori spesso rinunciano a frequentare il Cecchi a causa della eccessiva distanza;
Considerato che avere una sede distaccata a Fano sarebbe indubbiamente una opportunità per molti che attraverso la preparazione scolastica potranno in seguito inserirsi nel settore del lavoro in agricoltura.
Accertato che,lo scorso anno, dopo aver incontrato la dirigenza del Cecchi, proposi alla amministrazione provinciale l’inserimento nel piano di dimensionamento scolastico provinciale per l’anno 2014 2015, di un biennio della scuola agraria a Fano, indicando quale soluzione insediativa i locali del Codma, ma la proposta non venne presa in considerazione dalla allora amministrazione provinciale;
Il tre Novembre 2014, l’attuale consiglio provinciale, del quale Lei fa parte, ha approvato il nuovo piano di dimensionamento scolastico 2015 2016, nel quale non c’è’ traccia di questa eventualità ne’ mi risulta, nessuno abbia avanzato in quella sede tale proposta;
Tutto ciò premesso, il sottoscritto INTERPELLA il Sindaco per conoscere quali atti intende mettere in campo per ottenere questo risultato importantissimo per la nostra città, per il territorio della nostra vallata, per tanti giovani interessati potenzialmente a questo indirizzo scolastico, per conoscere per quale motivo, lo scorso anno, mentre ricopriva il ruolo di Assessore provinciale non prese in considerazione la richiesta espressa dalla amministrazione comunale di Fano;
Per quale motivo quest’anno il Comune di Fano non ha avanzato alla Provincia alcuna richiesta di attivazione di un biennio dell’istituto agrario al Codma a Fano così come fatto invece dalla precedente amministrazione;
Per quale motivo, nella seduta del consiglio provinciale del tre Novembre 2014, lei, che e’ anche consigliere provinciale, non ha avanzato la proposta che solo pochi giorni successivi, dichiarava con enfasi alla stampa… sapendo che l’apertura di un biennio della scuola agraria a Fano non verrà deciso dal circolo della stampa bensì dalla amministrazione provinciale, da quella regionale e dalla volontà della dirigenza dell’istituto stesso.
Stefano Aguzzi

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here