Fanno acquistare vini e poi spariscono, continua la truffa ai ristoratori – VIDEO

0
659

FANO – La chiamano “Calice Amaro”, una truffa molto in voga nel torinese ma
che ha visto tra le sue vittime anche alcuni ristoratori di Fano. Ecco come funziona: con una telefonata usando un nome facoltoso si prenota un tavolo e, con la scusa di un’occasione speciale, si fa acquistare da un finto-fornitore complice un vino di scarso valore, spacciandolo però per particolare e costosissimo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here