Domenica 28 ottobre al via la 53^ Fiera Nazionale del tartufo Bianco di Acqualagna – VIDEO

Domenica 28 ottobre al via la 53^ Fiera Nazionale del tartufo Bianco di Acqualagna – VIDEO

FANO – “C’è un luogo dove il rapporto tra uomo e natura ruota attorno al frutto più nascosto, prezioso e misterioso di madre terra: il tartufo”. Così recita l’introduzione al Museo del Tartufo, la più importante news della 53^ Fiera Nazionale del tartufo Bianco di Acqualagna che verrà ufficialmente inaugurata domenica 28 ottobre alle ore 10.30 a Teatro Conti con l’apertura degli Stand del Tartufo e specialità gastronomiche.

“Sarà un’edizione straordinaria – dichiara il Sindaco Andrea Pierotti – Esperienze intense e profumatissime, da vivere a 360°, a stretto contatto con la risorsa più preziosa della Terra, sua Maestà il Tartufo Bianco il grande protagonista di un evento ricco di novità. Prima fra tutte, l’apertura del Museo al Tartufo, un nuovo racconto multimediale sul mondo del tartufo dedicato al grande pubblico. Poi ancora: cooking show, performance gastronomiche e incontri culturali con protagonisti i super ospiti del mondo dello spettacolo. Maestri che hanno fatto grande la cucina italiana insieme a celebri cuochi divenuti veri personaggi televisivi che qui trovano la location perfetta per esprimere il meglio di sé attraverso il Re della cucina. Sette giorni per immergersi in una tradizione gastronomica secolare attraverso un itinerario del gusto che si snoda in alcuni luoghi simbolo della cittadina a partire da Piazza Enrico Mattei, la piazza più profumata al mondo cuore pulsante della cittadina e anima dell’evento con gli stand dei commercianti di tartufo fresco e dei ristoratori alle prese con le ricette più buone della tradizione. Grazie a tutti coloro che hanno prestato il loro prezioso contributo”.

Dopo il taglio del nastro da parte del Sindaco Andrea Pierotti, alla presenza di numerosi cittadini e autorità tra cui Sabrina Lucatelli Coordinatore Comitato Tecnico Aree Interne Dipartimento per le Politiche di Coesione Presidenza del Consiglio dei Ministri e il Presidente della Regione Marche, Luca Ceriscioli, si andrà a inaugurare il nuovissimo Museo del Tartufo che si trova a Palazzo Conti in piazza Mattei. Si tratta del primo intervento finanziario in Italia avvenuto nell’ambito della Strategia nazionale per le Aree interne (Snai) coordinata dalla Agenzia per la Coesione Territoriale avviata e governata dai Ministeri responsabili per il coordinamento dei fondi comunitari e per i tre servizi essenziali considerati, d’intesa con le Regioni e in cooperazione con ANCI e UPI.

Il progetto del Museo è a cura della società Marchingegno di Ancona. A seguirlo in prima persona è stato l’architetto Alessandra Panzini.

Il Museo rappresenta un luogo iconico, nel quale viaggiare tra emozioni ed esperienze sensoriali autentiche, per poi ritrovarsi in una dimensione simbiotica con madre terra. Allestito su due piani prevede: percorsi esperienziali, storie di cavatori alla scoperta del tartufo, ma anche mappe olfattive, una biblioteca digitale, diorami e teatro virtuale, per terminare con un’area di food&wine tasting. La ricerca, l’iniziazione, la rarità come cifre narrative di un paesaggio culturale che si racconta in un museo senza collezione, un vero experience museum. Info su visite ed attività www.acqualagna.com.

Alle ore 12 a Palatartufo, sarà inaugurata, inoltre, l’Enoteca Regionale a cura dell’Istituto Marchigiani di Tutela Vini e Bianchello d’Autore. Il Tartufo Bianco di Acqualagna avrà inoltre, in occasione della 53^ Fiera, il suo vino ufficiale: il Bianchello del Metauro, rappresentato dalle nove cantine di “Bianchello d’Autore” progetto sostenuto da IMT – Istituto Marchigiano di Tutela Vini.

Doc marchigiana, il Bianchello del Metauro accompagnerà i grandi piatti degli chef protagonisti del Salotto da Gustare. La nuova Enoteca ospiterà tutte le nove cantine di Bianchello d’Autore e sarà curata dall’Associazione Italiana Sommelier, delegazione Montefeltro, che guiderà i visitatori all’assaggio di circa 27 etichette di vini.

Tra le mete del sapore e del sapere più importanti per Acqualagna c’è la cucina dei sogni: il Salotto da gustare, un teatro di sapori unico, un palcoscenico esclusivo e un’importante occasione di conoscenza del tartufo attraverso l’aiuto di validi esperti. Sono i cooking show con protagonisti chef stellati o grandi cuochi italiani. Si comincia con lo chef del ristorante milanese “Sine”, Roberto Di Pinto, ambasciatore della cucina mediterranea.

Nato e cresciuto a Napoli e dotato di uno spiccato estro creativo, Roberto Di Pinto interpreta in cucina il forte legame con la sua città, unendolo alle esperienze vissute nel mondo e dando vita a piatti istrionici.
Ex del Ristorante Bulgari di Milano, Di Pinto si è fatto conoscere dalla platea milanese con la sua cucina di sapore e di sorprese. Grazie alla sua maestria, il ristorante ha raggiunto punteggi ai vertici nelle più prestigiose guide Italiane. Oggi cura anche l’organizzazione di numerosi eventi e catering nel mondo per Bulgari Gioielli.
Ricetta: risotto al latte di mandorla, amaro di verdure essicate e tartufo bianco. Abbinamento piatto/vino Bianchello d’Autore. Tartufo offerto da Tartufi Tofani. Costo: 10 euro. Per prenotare tel.: 333.1116908.

Enel, partner della Fiera, anche quest’anno aprirà i cancelli della imponente Diga del Furlo. Appuntamento alle ore 11. L’iniziativa Centrale Aperta è nata nel 2002 con l’obiettivo di aprire al pubblico il grande patrimonio tecnologico di Enel per farne conoscere i meccanismi e gli standard ambientali, favorendone in questo modo l’integrazione con il territorio. Situata nel fiume Candigliano, la diga del Furlo è una delle più famose e spettacolari dighe italiane. Realizzata nel 1922, su una struttura ad arco alta quasi 60 metri, alimenta la centrale idroelettrica completamente distrutta durante il secondo conflitto mondiale e ricostruita nel 1952.

La Fiera di Acqualagna è un grande contenitore per turisti che vogliono vivere un’esperienza unica e indimenticabile ed è rivolta a tutto il pubblico, famiglie e bambini.

Il Grande Parco della Repubblica, in pieno centro storico, si trasformerà in “Tartufo e Kids (Spazio Bambini)”: tutti i giorni di Fiera “A caccia di Tartufo per bambini e famiglie” per vivere l’appassionante ricerca del tartufo insieme ai tartufai di Acqualagna che con i loro cani, guideranno i più piccoli alla caccia all’oro bianco. Ai bambini saranno consegnati vanghino e giubbotto del tartufaio.

E poi ancora: Laboratorio per bambini “Il decoratore di ceramica artistica” a cura dell’Associazione “La Maiolica”. Lezioni all’aperto, tra natura e divertimento, su come decorare i vasetti di vetro che conservano il prezioso fungo.

Infine, “I Riciclosauri”: laboratorio creativo con materiale riciclato dalla mostra di dinosauri appartenenti al Museo sito in zona Furlo di Acqualagna.

Con l’iscrizione gratuita al “Club Amici di Acqualagna Capitale del Tartufo”, si possono ricevere info e suggerimenti utili come il pratico “Ricettario del tartufo” oppure le quotazioni del mercato del Tartufo. Per essere sempre informati sui prezzi esiste, infatti, la Borsa del Tartufo online, unica in Italia e consultabile al sito del comune.

La 53^ Fiera Nazionale del Tartufo Bianco gode del prezioso contributo del Ministero delle Politiche Agricole, della Regione Marche, Enel Green Power e del contributo e patrocinio di numerosi partner e media sponsor pubblici e privati. Tra questi Camera di Commercio di Pesaro e Urbino, Confartigianato Ancona Pesaro e Urbino, Associazione Nazionale Città del Tartufo.

Per contattare l’Ufficio del Turismo:

Tel. (+39) 0721 796741 – turismo@acqualagna.com

www.acqualagna.com

Ufficio stampa:

Anuska Pambianchi

Tel. (+39) 320 0659973

anuska.pambianchi@gmail.com

Condividi:

Rispondi