Difesa della costa, Regione e RFI sottoscrivono una convenzione

0
1186

MARCHE – Questa mattina nella Sala Raffaello della Regione l’assessore alle Infrastrutture e Difesa della costa, Paola Giorgi e il direttore territoriale produzione Ancona di Rete ferroviaria italiana Spa, Stefano Morellina hanno firmato la convenzione nell’ambito della programmazione delle opere di difesa della costa. Attraverso l’accordo i due enti prevedono di risolvere le principali problematiche per la messa in sicurezza dei collegamenti ferroviari e della zona costiera in generale.

“Un atto strategico e di importanza rilevante – ha detto la Giorgi durante la conferenza stampa – in grado di affrontare gli interventi di difesa costiera lungo la tratta ferroviaria adriatica. Un’azione sinergica realizzata con il lavoro congiunto effettuato tra tecnici della Regione e quelli di Rfi che ha permesso di individuare una serie di interventi. L’accordo permettere di mettere in campo azioni condivise di difesa costiera con la compartecipazione economica di RFI. Gli interventi individuati che incidono nelle zone di elevata criticità sono già stati inseriti nella Variante al Piano della Costa già approvata e vigente, messa in atto dall’Assessorato alla Difesa della costa negli ultimi mesi. Terzo tassello della strategia l’ attivazione di specifiche risorse per la difesa della costa attraverso l’attivazione del contrasto al dissesto idrogeologico (circa 23 milioni di euro) nella programmazione 2014/2020 dei Fondi strutturali europei, già approvata dalla commissione europea. Il primo intervento riguarderà la messa in sicurezza della zona Sud di Porto Recanati con un intervento su circa 3,8 chilometri di costa in cui RFI investirà 4 milioni di euro”.

Durante la conferenza stampa è stato ribadito che le opere inerenti la sola difesa della linea ferroviaria saranno a carico di Rete ferroviaria italiana Spa, mentre quelle funzionali alla sola difesa costiera rimarranno a carico della Regione.

“Laddove la costa viene erosa e aggredisce la rete ferroviaria – ha sottolineato Morellina – noi dobbiamo intervenire di concerto con la Regione. Su questo progetto Rfi ha investito e investirà notevoli risorse ed è per questo che abbiamo istituito un Tavolo permanente per condividere con la Regione le scelte che si faranno sulla costa”.

Inoltre, l’intesa riguarda la manutenzione delle opere esistenti, gli interventi urgenti, la realizzazione di nuovi lavori, anche mediante l’uso di scogliere e massi non più funzionali. Si procederà in modo condiviso, anche eventualmente con i privati e gli enti locali interessati, a suddividere gli oneri degli interventi che abbiano entrambe le finalità al fine di ottimizzare le risorse finanziarie disponibili.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here