Coronavirus, controlli sugli spostamenti: conservare scontrini e giustificativi

Coronavirus, controlli sugli spostamenti: conservare scontrini e giustificativi
Tempo di lettura: < 1 minuto

FANO – Ricordiamo che coloro che vengono fermati per controlli fuori dalla propria abitazione, oltre alla dichiarazione che devono rilasciare alle forze di polizia, è bene conservare eventuali giustificativi, come lo scontrino della spesa, della farmacia, del bancomat, oppure un certificato medico. Secondo il Decreto, infatti, è possibile che vengano eseguite delle verifiche anche a distanza di tempo, rispetto al giorno in cui si è stati fermati per un controllo in strada.

Questa sera alle 20.30 nel TG intervista a un avvocato penalista del Foro di Pesaro. 

Condividi:
  1. ciao, vorrei un chiarimento su questo articolo che ho trovato solo sul vostro sito e della quale informazione -conservare eventuali giustificativi, – non ne ho mai sentito parlare nemmeno dai vigili urbani del mio comune.
    Essendo stato controllato e avendo esito lo scontrino giustificativo della spesa che avevo, visibile nella macchina, dopo la vidimazione dell’autodichiarazione n data e firma dell’agente, a che cosa servirebbe un eventuale controllo ulteriore? Vi ringrazio della vostra risposta, cordialmente RS

    Rispondi

Rispondi

Social Media Auto Publish Powered By : XYZScripts.com
Open chat
Powered by