Con 2.500 soci donatori, l’Avis di Fano compie 65 anni. Tante le iniziative 2015

1
2005

FANO – Il 2° Bilancio Sociale 2014 di Avis Fano, approvato nell’Assemblea dei Soci del 1° marzo, oltre riportare le notizie standard relative alla costituzione dell’Associazione, è un importante documento illustrato, che mette in evidenza la trasparenza operativa dell’Associazione. Il Bilancio è stato realizzato in proprio, in stretta collaborazione con la segretaria Elena Severi.

Massimo Seri – Sindaco e Socio Avis – intervenuto all’Assemblea, ha definito l’Avis un’Associazione straordinaria con risultati importanti, un valore sociale che si riflette sul territorio, con un valore civile molto alto, prima Associazione della Città, “un marchio di qualità”, con un’attività di volontariato, gratuito e anonimo.

Come scritto nel Magazine 2014 l’Avis è una colonna portante di speranza di vita.
Avevo definito il 2013 un anno intenso; il 2014 l’ho definito un anno impegnativo!
I risultati donazionali raggiunti nel 2014 sono stati più che buoni; con un primo semestre di donazioni in calo….(diverse le motivazioni: nuovo protocollo medico, sostituzione medici, prelievi di plasma, crisi economica..); il secondo semestre grazie alla generosità dei donatori, l’intensificazione delle chiamate alla donazione attivate dalle ns. segretarie, le attività promozionali dei ns. dirigenti e volontari avisini, la laboriosità e professionalità del personale medico ed infermieristico del Centro trasfusionale, l’inserimento di un ulteriore giornata mensile in cui si può donare nel pomeriggio, le emergenze di sangue: tutto ciò hanno fatto sì che le donazioni si intensificassero, allineandosi a quelle del 2013 (n.4661) con n. 4578 nel 2014. !!!
La ns. è una GRANDE famiglia con oltre 2.500 soci donatori! di cui n. 329 nuovi donatori.
Quotidianamente facciamo volontariato, aldilà di lavoro, famiglia e impegni propri, non risparmiando entusiasmo e attenzione, non solo per mantenere viva l’attenzione dei soci donatori, ma anche per promuovere e diffondere ad altre persone i benefici effetti della donazione del sangue nella speranza che, una buona educazione e un elevato livello di generosità, dia i suoi frutti. Un valore sociale reso ancora più prezioso, sapendo che qualcuno che non conosceremo mai ci dirà grazie.
Nel 2014, grazie all’incessante attivismo di dirigenti e volontari avisini, sono state realizzate le attività pianificate in Bilancio; sono proseguiti gli incontri con le Associazioni presenti nel nostro territorio (sportive, ricreative, ludiche) in un proficuo e continuativo rapporto di collaborazione e intensificazione della rete, Associazioni che fanno l’eccellenza del ns. Città, certi che le sinergie portano sempre positività; sono proseguite le attività promozionali con gli Istituti scolastici superiori e con le scuole dell’obbligo, sono stati ripresi i contatti con Telethon e con l’Oasi dell’Accoglienza.
Il tutto per far meglio comprendere a tutta la cittadinanza l’importanza della donazione e mantenere sempre viva l’esigenza del sangue, in quanto, nonostante la sempre più attenta e ponderata utilizzazione del sangue, il fabbisogno resta costante per l’elevarsi dell’età media della popolazione, per gli interventi programmati e per i progressi della medicina con l’utilizzo del plasma in laboratorio.
Il ns. “Punto avis” – unico nel suo genere, presso il Centro Trasfusionale, e non solo, è volto a dare il meglio ai donatori, metterli in situazione di maggior sicurezza e confort, contribuendo a favorire una raccolta mirata e specifica. Tutto questo a vantaggio di chi – più sfortunato, ricoverato in ospedale o sottoposto a terapie particolari – necessità del supporto terapeutico di quel “farmaco” indispensabile che è il sangue umano.
Un ringraziamento particolare va al Primario del Centro trasfusionale Dott. Giammattei, alle sue collaboratrici e allo staff infermieristico; si fa presente inoltre che sono in via di completamento i lavori di ristrutturazione del Centro trasfusionale, per essere in linea con le normative europee e più accogliente per il donatore.

Quest’anno ricorre il 65° anniversario della costituzione della ns. comunale Avis; la celebrazione verrà ufficiata Domenica 4 ottobre 2015, giornata del dono (con corteo dei labari, S. Messa, premiazione e momento conviviale)

Oltre alle attività ordinarie programmate, tra cui la Goccia della Fortuna 2015, di seguito le iniziative già pianificate per il 65° anniversario:
– Monumento dei Donatori di Sangue manutenzione straordinaria – Piazzetta su via S. Francesco;
– Catena umana con le Società sportive del progetto “Vivi il lato sano dello sport” il 14 giugno festa mondiale del donatore:
– Annullo Filatelico;
– Creazione di un Video, per ricordare i momenti salienti dell’attività avisina di questi ultimi anni;
– Color Run (corsa di colori) evento del Gruppo giovani per i giovani ma anche per famiglie con figli, etc, da effettuarsi al Circuito Marconi il 24 maggio;
– EXPO_Avis: iniziativa pseudo-letteraria “Una ricetta… di CUORE”. I cittadini sono chiamati a presentare un breve racconto legato ad una ricetta entro il 31 Maggio; i vincitori di ciascuna delle tre categorie previste, vincono cad. un biglietto di ingresso all’EXPO (data aperta) nonché un biglietto per il treno Fano-Milano A/R – Vedi Locandina allegata
– Iniziative mirate con le Scuole del territorio, di ogni ordine e grado
– Convegno medico sul tabagismo in collaborazione con il CSI e incontri periodici con il medico Direttore sanitario Avis Fano (alimentazione, salute, etc)

Per i dettagli delle iniziativi e di altre in corso sarà ns. cura tenervi costantemente aggiornati.

Grazie della preziosa e fondamentale collaborazione.

La Presidente Avis Fano
Giuliana Peroni

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here