Città blindata per l’arrivo del Ministro Angelino Alfano – VIDEO

1
1126

FANO – Il Ministro dell’Interno Angelino Alfano è venuto alla Sala Verdi del Teatro della Fortuna per presentare il suo ultimo libro. Parlando del coordinamento con le altre intelligence europee, il ministro Alfano ha rilevato che “noi abbiamo una grande capacità di coordinamento interno, perché a differenza di quello che avveniva in passato, non ci sono i carabinieri, la polizia, la guardia di finanza, le agenzie di intelligence, i servizi segreti che fanno ciascuno il proprio lavoro non coordinato con gli altri. Siamo molto coordinati. Con gli altri Paesi europei siamo al lavoro insieme, ma si potrebbe fare molto di più perché ancora spesso prevalgono egoismi nazionali”. “Nelle Marche vi è una situazione che è assolutamente sotto controllo. E’ chiaro che anche qui ci sono degli obiettivi sensibili ed è altrettanto vero che sia un po’ per l’operazione ‘Strade sicure’ che prevede l’impiego di militari sia per il dispositivo ordinario di impiego delle forze dell’ordine, noi siamo nelle Marche in una condizione complessivamente positiva”. Parola del ministro dell’Interno Angelino Alfano, a margine della presentazione del suo libro sulla lotta al terrorismo a Fano. “Non trascuriamo nessun dettaglio – ha aggiunto -, neanche quelli apparentemente più irrilevanti, per cui se dovessimo avvertire l’esigenza di un potenziamento dei presidi lo faremo volentieri”. In occasione della presenza a Fano del ministro, il sindacato di polizia Sap, attraverso il delegato della provincia di Pesaro Giorgio Concadoro e quello di Ancona Filippo Moschella, dell’esecutivo nazionale, ha lamentato carenza di uomini, mezzi e strutture a livello locale chiedendo di un incontro con il Ministro. Alfano ha ricordato in pubblico il “grande investimento sulle forze dell’ordine, perché abbiamo previsto in Finanziaria un miliardo per sicurezza e difesa. Abbiamo potenziato la Cyber security con 150 milioni di euro”.

Il collegamento del TG

L’intervista al Ministro

L’intervista a Mirco Carloni

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here