Bilancio, Sinistra Unita: “Lotta alla crisi e risparmi tra i punti cardine della città futura”

Bilancio, Sinistra Unita: “Lotta alla crisi e risparmi tra i punti cardine della città futura”

FANO – “Il bilancio preventivo 2015 è il primo vero bilancio di questa Amministrazione. Da tempo diciamo che questo è il momento in cui le forze politiche di maggioranza indicheranno la via che Fano dovrà seguire nei prossimi anni.

Nonostante gli ulteriori tagli decisi dal Governo Renzi per gli enti locali, Fano deve assolutamente essere in grado di rispondere alle esigenze e alle aspettative di cambiamento che i cittadini pongono nella nuova Giunta. Lotta alla crisi sociale ed economica, cura del territorio, servizi essenziali, semplificazione e risparmi della macchina amministrativa devono essere i punti cardine dell’idea di città futura che uscirà da questo passaggio fondamentale.

Siamo consapevoli che ci saranno degli inevitabili e dolorosi tagli rispetto agli anni scorsi, ma il cambiamento si vede anche nel modo in cui gli Amministratori decidono di affrontare queste minori entrate. In passato abbiamo criticato, anche ferocemente, il modo in cui la vecchia Giunta ha gestito questa riduzione di spesa, andando sempre a diminuire linearmente settori chiave (come i servizi sociale e i servizi educativi) già in grave sofferenza, lasciando quasi inalterato il sistema dei contributi a pioggia.

Rinnovamento vuol dire cambiare questo modo di pensare. Identificare le priorità che la Giunta vorrà perseguire in questo anno e tagliare quella parte di spesa ritenuta non indispensabile. Solo in questo modo Fano e il centrosinistra potranno veramente voltare pagina”.

Sinistra Unita Fano

Condividi:

Rispondi