BCC Fano, presentate le imprese cooperative scolastiche

3
1559

FANO – Con video, recite, foto e canzoni cento alunni hanno presentato alla Sala Verdi le attività imprenditoriali realizzate dalle loro cooperative durante l’anno scolastico 2015-2016, nell’ambito del progetto/concorso regionale “Crescere nella Cooperazione”, promosso dalle BCC Marchigiane in collaborazione con Regione Marche, Confcooperative e Università di Urbino.
Si sono alternate sul palco quattro associazioni cooperative scolastiche (A.C.S.), che hanno partecipato al progetto con la BCC di Fano:

▪ i ragazzi delle A.C.S. “Il sentiero” e “Arcobaleno 2.0” dell’Istituto comprensivo “M. Polo” di Cartoceto, guidati dalle insegnanti Patrizia Loguercio e Sabrina Battistelli, per avere un utile, hanno progettato e venduto, rispettivamente, blocchi per appunti personalizzati e corsi di tecnologia per i nonni;

▪ i bambini dell’A.C.S. “Il sole in padella” della scuola primaria paritaria “Maestre Pie Venerini” di Fano, guidati dalle insegnanti Serena Pasquinelli e Claudia Ciavotta, hanno preparato e venduto ai compagni dolci e prodotti da forno;

▪ i ragazzi dell’A.C.S. “Insieme diventeremo” dell’istituto comprensivo Faà di Bruno di Marotta, guidati dalle insegnanti Prisca Gramolini e Mara Ciarloni, hanno realizzato e venduto on line un giornalino con varie rubriche di astronomia, arte, sport.
Le imprese create dagli studenti hanno tutto ottenuto un utile, che in parte verrà devoluto in beneficenza a diverse associazioni, a dimostrazione dei valori di solidarietà che il progetto Crescere nella cooperazione trasmette.

Valori che sono stati testimoniati anche dalle cooperative reali del territorio che hanno collaborato al progetto in questo anno scolastico.
Barbara Braconi, della cooperativa Maestre Pie Venerini, ha sottolineato come Crescere nella cooperazione sia una iniziativa formativa incentrata sulla condivisione e sulla democrazia e insegni ai bambini che non conta solo essere eletto presidente, ma è una responsabilità essere anche un semplice socio votante.
Chiara Tebaldi, della cooperativa Crescere e coordinatrice del Centro Itaca, insieme ad alcuni ragazzi diversamente abili che frequentano il centro, ha testimoniato il valore della diversità.
Elisa Bilancioni, responsabile comunicazioni di Gerico, ha spiegato cosa significhi cooperare attraverso un semplice gioco proposto ai bambini: riuscire ad imboccarsi a vicenda con scomode e lunghissime forchette.

Il prossimo appuntamento per le associazioni cooperative scolastiche sarà quello del 1 giugno al Teatro delle Muse di Ancona per la proclamazione dei vincitori di “Crescere nella cooperazione” edizione 2015-2016.

ACS Insieme diventeremo

ACS Arcobaleno 2.0

ACS Il sentiero

3 COMMENTS

Rispondi