Avevano auto piena confezioni chewingum rubate: arrestati

1
897

PESARO – Avevano l’auto carica chewingum: più di 300 confezioni, oltre a deodoranti e lamette. Tutta merce rubata, per un valore di 1500 euro. Scoperti dai carabinieri di Pesaro, sono finiti in manette due donne di 23 e 39 anni e un uomo di 56, tutti e tre romeni, provenienti da Pescara: Mariana Memetel, Elena Cociu e Gheorghe Rosca. Secondo l’accusa, il terzetto batteva i supermercati e in due occasioni – il 7 dicembre e il 27 gennaio scorsi – avrebbe fatto razzie da centinaia di euro. Ci hanno provato anche ieri, all’IperRossini, ma i carabinieri di Borgo Santa Maria aspettavano il loro arrivo dopo aver preso le denunce dei due precedenti colpi. I militari sapevano che una Opel Zafira con targa bulgara era stata vista allontanarsi dopo alcuni furti. E ieri, durante un appostamento, quando l’auto è arrivata hanno aspettato che le donne facessero ‘spesa’ mentre l’uomo aspettava nella vettura e all’uscita dall’ipermercato le hanno bloccate. I tre sono stati arrestati per furto aggravato. Stamani, la donna più giovane e l’uomo hanno patteggiato 8 mesi di reclusione, mentre la 39enne, già nota alla giustizia, ha avuto 10 mesi di reclusione e il divieto di far rientro a Pesaro. Ora sono tornati in libertà. I carabinieri chiederanno al questore di estendere il divieto di mettere piede in provincia di Pesaro e Urbino anche per gli altri due. (ANSA).

1 COMMENT

  1. Paola Zaccaria: nun se pole, ammesso che lo si voglia. La Romania fa parte dell’Unione Europea, e comunque potrebbero tornare, senza pressoché alcun controllo alle frontiere. L’aver ammesso Romania ed altri est-europei nella UE è contro il nostro interesse nazionale, cosa fatta quasi solo in funzione anti russa; cui prodest? All’Italia no di certo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here