Applicare i principi cristiani alle attività economiche: l’UCID Fano si presenta alla città

1
1030

FANO – Con la prima iniziativa pubblica prevista per giovedì 14 aprile alle ore 18 dal titolo “Cos’è la libertà”, l’Ucid ossia l’unione cristiana imprenditori, dirigenti e professionisti si presenta alla città di Fano.
L’associazione è la struttura territoriale dell’omonima organizzazione nazionale (presente nelle principali città d’Italia), e presieduta da Alberto Di Martino e dai vicepresidenti: Gerardo Coraducci, Lucia Capodagli, Giovanni Girolomoni.
Il suo obiettivo è di aiutare imprenditori, dirigenti e professionisti ad applicare i principi cristiani alle attività economiche e a quelle imprenditoriali in particolare.
In questo momento storico in cui interi settori economici sono in crisi e conseguentemente producono minore occupazione, risulta infatti particolarmente difficile continuare a fare impresa rispettando i diritti dei collaboratori e dei lavoratori in genere, e tutelare l’ambiente circostante non solo dal punto di vista strettamente ambientale ma anche sociale e relazionale.
In questo compito sono importanti anche i vari professionisti, nonchè le banche, che possono orientare l’impresa in un modo o in un’altro.
Anche la Chiesa, ed in particolare il pensiero sociale cristiano, ha rivalutato questi elementi, infatti il Compendio della Dottrina Sociale della Chiesa al n. 344 dice testualmente: “I ruoli dell’imprenditore e del dirigente rivestono un’importanza centrale dal punto di vista sociale, perché si collocano al cuore di quella rete di legami tecnici, commerciali, finanziari, culturali, che caratterizzano la moderna realtà di impresa. Dal momento che le decisioni aziendali producono, in ragione della crescente complessità dell’attività imprenditoriale, una molteplicità di effetti congiunti di grande rilevanza non solo economica, ma anche sociale, l’esercizio delle responsabilità imprenditoriali e dirigenziali esige, oltre ad uno sforzo continuo di aggiornamento specifico, una costante riflessione sulle motivazioni morali che devono guidare le scelte personali di chi è investito di tali compiti”.
Anche per tal motivi l’UCID è stato fortemente voluto nel nostro territorio dal Vescovo Mons. Armando Trasarti che ritiene fondamentale tutelare i valori dell’impresa e sostenere il delicato compito dell’imprenditore per assicurare lavoro e la coesione sociale del nostro contesto locale.
L’UCID infatti intende operare in tutto l’ambito diocesano, ricomprendendo quindi anche i territori che fanno capo alle ex diocesi di Fossombrone, Cagli, Pergola.
Oggi sono già oltre 30 i suoi soci ma in questa prima iniziativa pubblica l’UCID si propone di allargare il proprio raggio di azione proponendo di associarsi a tutti i dirigenti, imprenditori e professionisti che fossero interessati alle sue attività.
L’incontro del 14 aprile si terrà al Centro pastorale diocesano di via Roma, inizierà alle 18 e terminerà verso le 19,30 con un aperitivo organizzato da Memo Caffè della cooperativa sociale Gerico.

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here