Agrario al Codma, il M5S di Fano presenta un’interrogazione per avere risposte chiare

0
1025

FANO – “L’Istituto Tecnico Agrario non aprirà a Fano in quanto, a detta della Consigliera regionale Foschi, non è stato individuato un posto dove localizzare la struttura.
Poiché a detta dei Sindaci di Fano e Pesaro, invece, l’apertura di tale Istituto a Fano era cosa fatta, abbiamo presentato al Sindaco Seri e alla Giunta una interrogazione per avere risposte chiare e precise sulla questione”.

Oggetto: Apertura di un biennio dell’Istituto Tecnico Agrario “Cecchi” di Pesaro presso il CODMA di Fano.

I sottoscritti Marta Ruggeri, Roberta Ansuini e Hadar Omiccioli, Consiglieri Comunali del Movimento 5 Stelle – Fano

PREMESSO CHE

– Sembrava fosse stato raggiunto un accordo per l’apertura, fin dal prossimo anno scolastico, di un biennio dell’ I. T. Agrario “Cecchi” di Pesaro presso i locali del CODMA, così come confermato dal Sindaco di Pesaro, Matteo Ricci, l’ 11 novembre 2014 a mezzo stampa, a cui sono seguite dichiarazioni del Sindaco Seri e dell’Assessore ai servizi educativi Mascarin che andavano in questa stessa direzione;
– Il Consiglio Regionale delle Marche ha bocciato l’emendamento al piano di dimensionamento scolastico presentato dalla Consigliera Elisabetta Foschi in quanto nessuno dei Sindaci interessati (Matteo Ricci e Massimo Seri) ha fornito un indirizzo concreto dove portare la sede dell’Istituto Agrario a Fano in particolare la Consigliera Foschi ha dichiarato che la bocciatura si è avuta per“il mancato invio da parte dei Comuni interessati di una manifestazione di volontà, di una semplice lettera che chiedesse di prevedere l’istituzione della sezione.”

INTERROGANO IL SINDACO E LA GIUNTA PER SAPERE

– se quanto affermato dalla Consigliera Foschi sia fondato;
– in caso affermativo quali siano state le ragioni che hanno spinto il Sindaco e la Giunta a non adempiere a tale incombenza ;
– se la bocciatura dell’emendamento della Consigliera Foschi precluda definitivamente la possibilità di aprire a Fano per l’anno scolastico 2015-2016 il suddetto biennio;
– laddove, invece, ci fosse ancora una possibilità, entro quale termine sarà effettuata la comunicazione richiesta dalla Regione Marche.

Marta Ruggeri

Roberta Ansuini

Hadar Omiccioli

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here