Acquaroli: “Le Marche in zona arancione per almeno due settimane”

1
2863
MARCHE – “Mi dispiace dovervi comunicare che da domenica saremo in zona arancione e lo resteremo per almeno due settimane“. Ad annunciarlo è il governatore Francesco Acquaroli che sul suo profilo Facebook ha aggiunto: “Temo che anche la terza sia da mettere in preventivo ma attendiamo l’evolversi delle cose. La situazione è praticamente simile alla scorsa settimana, anzi i rilevamenti della settimana in corso sono in miglioramento, ma così è stabilito nel nuovo Dpcm. Va bene essere prudenti – ha aggiunto il presidente – per questo anche noi avevamo deciso di rinviare l’apertura delle scuole superiori in presenza, infatti già la zona gialla prevede diverse restrizioni. Tornare in zona arancione, con un RT ormai stabilmente sotto a 1 da un mese e mezzo, mi sembra un provvedimento eccessivo più che una scelta precauzionale. Sono amareggiato e dispiaciuto – ha concluso Acquaroli – e continuerò a fare di tutto affinché il Governo comprenda le nostre richieste e modifichi il Dpcm, ma le norme vanno sempre rispettate anche quando non condivise e questo è l’invito che rivolgo a tutti voi”.

1 COMMENT

  1. Le sue parole si contraddicono continuamente.Dice che le Marche dovrebbero essere gialle, quindi ritiene la situazione sotto controllo,ma non ha rimandato i nostri figli delle superiori a scuola per timore che i contagi aumentassero.Forse non si è accorto che i contagi sono mesi che aumentano,mesi in cui tutto è stato aperto tranne la scuola.Il governo ha dato indicazioni precise riguardo alle scuole e lei se ne frega utilizzandole per contenere la curva epidemiologica.I contagi si contengono con la responsabilità che un vero leader sa infondere nella popolazione che governa e visto che lo Stato vi ha riconosciuto poteri maggiori dovreste saperli usare anche a favore di chi,come i giovani studenti,non può votare,perché a voi è solo questo che interessa.Non si comporti da vittima del governo ma trovi strategie sul suo territorio per uscire fuori dal pantano e la prego di riflettere con grande responsabilità riguardo al ritorno in classe dei ragazzi impegnandosi affinché possano farlo in sicurezza .Io vedo nella mia zona mercati all’aperto strapieni di gente e voi vi preoccupate dei ragazzi che si muovono per andare a scuola?Per non parlare dei centri commerciali traboccanti di gente durante le festività e appena prima.Non crede che i contagi siano venuti anche da lì? Se la sentirebbe di vietare queste attività anche se lo Stato non lo prevede?Non credo proprio
    Troppo facile fare come lei…troppo facile

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here