Tresporto dializzati. Dal 1°settembre a rischio, Centrodestra: “intervenga il Sindaco”

Tresporto dializzati. Dal 1°settembre a rischio, Centrodestra: “intervenga il Sindaco”

FANO –  Nuova tegola che tocca ancora una volta la sanità fanese. A denunciare e a chiedere l’intervento del sindaco di Fano sono i consiglieri comunali Luca Serfilippi (La Tua Fano), Marianna Magrini e Gianluca Ilari (Progetto Fano), Stefano Mirisola (Forza Italia) e Davide Delvecchio (UDC).Questa volta il servizio che verrà drasticamente tagliato dal 1° Settembre dall’Area Vasta è il trasporto in ambulanza a tutti quei pazienti dializzati che non sono in carrozzina o barella, ma che per altri motivi di salute, di anzianità o familiari non sono in grado di spostarsi in maniera autonoma. I dializzati sono pazienti che dopo la terapia sono sfiniti, pertanto anche se camminano (con difficoltà), non sono sicuramente autosufficienti e necessitano di assistenza. Il servizio viene svolto 3 volte a settimana (andata e ritorno) e attualmente è svolto da Croce Azzurra e Croce Rossa. I consiglieri chiedono a gran voce che l’Area Vasta rinnovi questa convenzione per permettere alle persone più in difficoltà di avere un servizio pubblico a 360 °. Se così non succederà i pazienti saranno lasciati soli e dovranno provvedere per conto loro al trasporto pagandolo per poi forse ricevere un rimborso. Questa soluzione è a dir poco ridicola – tuonano i consiglieri – visto che sarà una spesa non temporanea, ma per sempre.  Ci auguriamo – concludono i consiglieri – che il Sindaco intervenga subito e trovi una soluzione a quest’ulteriore vicenda che sfugge di mano alla massima autorità sanitaria locale. Su tutta la vicenda faremo luce tramite un’interrogazione in consiglio comunale.

Luca Serfilippi  Marianna Magrini Gianluca Ilari Stefano Mirisola Davide Delvecchio

Condividi:

Rispondi