Stop alle trivellazioni in Adriatico, votazione in consiglio comunale

Stop alle trivellazioni in Adriatico, votazione in consiglio comunale

FANO – “Lunedì 30 novembre il Consiglio Comunale di Fano ha votato a larga maggioranza un Ordine del Giorno presentato da Carla Luzi di Sinistra Unita, Mattia De Benedettis di Noi Giovani, Alberto Bacchiocchi del PD, Barbara Brunori e Laura Serra di Noi Città sullo stop delle trivellazioni in Adriatico. Questo documento impegna il Sindaco e la Giunta di Fano a intraprendere ogni azione utile a fermare la ricerca e l’estrazione degli idrocarburi nel nostro mare e nelle nostre terre.

Inoltre, dato che in data 27 novembre la Corte di Cassazione ha riconosciuto la legittimità delle proposte referendarie presentate da 10 Consigli Regionali, fra i quali quello delle Marche, impegna a coadiuvare l’Assemblea legislativa regionale al fine di garantire il buon esito del procedimento referendario, anche mediante una forte azione di sensibilizzazione degli elettori.

Stupisce la reazione scomposta del M5S che, dopo aver presentato un documento simile un giorno dopo quello del centrosinistra per evitare di dover condividere un documento unitario, oggi si lamenta del fatto che la maggioranza abbia votato il proprio documento e non quello dell’opposizione. A noi invece pare una buona notizia che il Comune di Fano abbia ufficialmente assunto una posizione contraria alle trivellazioni nell’Adriatico: questo è il dato politico importante che pare qualcuno non voglia proprio vedere.

Un risultato politico importantissimo per tutta la nostra comunità. La Giunta e il Consiglio Comunale di Fano si sono dimostrati molto sensibili e attivi per quel che riguarda la tutela e la salvaguardia dell’ambiente e del territorio, come dimostrano la bonifica dell’Amianto, le opere contro l’inquinamento atmosferico e dell’Arzilla, la volontà di realizzare il nuovo Parco cittadino. E il voto di lunedì dimostra che ancora c’è tanto da fare”.

Sinistra Unita Fano

Condividi:

Rispondi