Spaventa passanti con arma giocattolo, denunciato dalla polizia di Fano – VIDEO

Spaventa passanti con arma giocattolo, denunciato dalla polizia di Fano – VIDEO

FANO – La Polizia di Stato, nei giorni scorsi, ha svolto a Fano dei mirati servizi di controllo per il contrasto allo spaccio di stupefacenti, in particolare, nei confronti di giovani e adolescenti, impiegando 10 operatori.
In tale contesto gli agenti del Commissariato di P.S. di Fano, coordinati dal dirigente dott. Stefano Seretti, hanno effettuato ispezioni soprattutto nella zona mare e nei dintorni di vari istituti scolastici e verifiche presso vari esercizi pubblici e parchi cittadini anche con l’ausilio di unità cinofile.
Nella zona mare sono stati controllati numerosi gruppi di giovani, molti dei quali minorenni. In tali circostanze un 15enne e un 18enne sono stati trovati in possesso di alcuni dosi di marijuana mentre un 14enne è stato sorpreso dagli agenti non molto distante dal gruppo attenzionato, con circa 15 grammi della medesima sostanza, oltre a materiale per tranciare e preparare la medesima. Inoltre, nel corso della perquisizione effettuata presso la sua abitazione, sono stati rinvenuti ulteriori cinque sempre di marijuana. Conseguentemente il quattordicenne è stato denunciato in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria minorile di Ancona per detenzione ai fini di spaccio, mentre gli altri due giovani, ovvero il 15enne ed il 18enne, sono stati segnalati alla locale Prefettura quali di consumatori.
Sempre nel corso dell’attività in argomento, questa volta nei pressi di Scuole medie del centro storico, un richiedente asilo di origine irachena è stato sorpreso in possesso di alcune dosi di hascisc. L’uomo e stato anch’egli segnalato alla Prefettura di Pesaro, mentre un giovane rumeno, sorpreso in area pubblica in evidente stato di ebbrezza, è stato sanzionato amministrativamente per ubriachezza. In zona Lido di Fano un trentenne del posto, trovato in possesso di una pistola giocattolo senza tappo rosso, è stato denunciato in stato di libertà per procurato allarme. Questi, infatti, si aggirava sul lungomare tenendo l’arma giocattolo nella tasca posteriore dei pantaloni, spaventando alcuni passanti che di conseguenza chiamavano il 113.
Infine, gli agenti hanno tratto in arresto un cittadino tunisino 37enne, destinatario di una condanna a un anno e mesi sei di reclusione emessa dal Tribunale di Rimini per spaccio di sostanze stupefacenti.
Tutti i minorenni controllati, oltre una ventina, sono stati accompagnati in Commissariato e affidati ai rispettivi genitori.

Condividi:

Rispondi