Sfigurata con l’acido: premiati Cc Pesaro che indagarono. “Senso del dovere, professionalità, intuito investigativo”

Sfigurata con l’acido: premiati Cc Pesaro che indagarono. “Senso del dovere, professionalità, intuito investigativo”

Sono stati premiati i 19 carabinieri
del Comando provinciale di Pesaro Urbino, che condussero le
indagini sull’agguato con l’acido a Lucia Annibali, dimostrando
“altissimo senso del dovere, spiccata professionalità e
straordinario intuito investigativo”.
I militari, guidati dal tenente Carmine Manzi, hanno ricevuto
l’apprezzamento del comandante provinciale Giuseppe Donnarumma
oggi durante la cerimonia per i 200 anni della fondazione
dell’Arma dei carabinieri. L’operazione si era conclusa con
“l’immediata cattura del mandante, un noto avvocato pesarese
(Luca Varani ndr), ex fidanzato della vittima, e successivamente
dei due sicari, di nazionalità albanese, uno dei quali
rintracciato a San Salvo (Chieti), in fuga con il proposito di
abbandonare il territorio nazionale”. ”L’enorme sforzo profuso
– si legge nelle motivazioni – riscuoteva il plauso unanime
delle più alte autorità nazionali e locali, suscitando
ammirazione, contribuendo ad esaltare il prestigio
dell’istituzione”.

Condividi:

Rispondi