Proloco Fano, è possibile investire il 2×1000 per lo sviluppo culturale della città

Proloco Fano, è possibile investire il 2×1000 per lo sviluppo culturale della città

FANO – Da quest’anno è possibile dare un supporto in più a tutti gli eventi e manifestazioni organizzati dalla Proloco di Fano. Dal 2016 infatti, il Ministero dei Beni Culturali, permette alle associazioni culturali a livello statutario del territorio, di poter usufruire del 2×1000. In sede di dichiarazione dei redditi è quindi possibile inserire il codice fiscale della Proloco di Fano (C.F. 90028580414) e destinare il 2×1000 in supporto a tutte le attività che l’associazione fanese svolge per lo sviluppo culturale del territorio. Un modo in più insomma per partecipare attivamente e rendere l città della Fortuna sempre più viva e dinamica.

“Viviamo in un momento storico dove a causa della crisi economica e dei continui tagli, è davvero difficile organizzare eventi culturali e manifestazioni degne di questo nome – spiega il presidente della Proloco di Fano, Etienn Lucarelli -. Per questo abbiamo pensato di fare istanza ed iscriverci nell’elenco delle associazioni culturali del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo. Istanza che è stata subito accolta permettendoci di poter usufruire del 2×1000 che i cittadini, se vogliono, potranno destinare alle attività che la Proloco svolge a beneficio della città. Appena abbiamo saputo di questa possibilità, ci siamo subito attivati per accedere alle liste poiché il 2×1000, fino lo scorso anno, era destinabile solo ai partiti politici e la maggior parte delle persone non indicava mai una preferenza, lasciandolo così a disposizione dello stato. Oggi invece abbiamo la possibilità di investirlo nel nostro territorio e per questo chiediamo a tutti coloro che credono nel lavoro, nell’impegno e nella grande dedizione che la Proloco investe per migliorare la città, di supportarci in ogni modo possibile”.

etienn lucrelli

eventi persone festa

Condividi:

Rispondi