Passaggi festival, il programma di sabato 21 giugno

Passaggi festival, il programma di sabato 21 giugno

FANO – Ancora un incontro all’insegna della legalità al Passaggi Festival di Fano (PU). Sabato 21, Don  Luigi Ciotti terrà una Lectio Magistralis al Chiostro delle Benedettine alle ore 19,30, dove verrà insignito anche del premio Ad Personam del festival. Con lui Nando dalla Chiesa, già ospite, la sera precedente, di un partecipatissimo dibattito sul Manifesto dell’Antimafia, con il giudice Elisabetta Morosini del Tribunale di Pesaro ed il giornalista Mario Portanova del Fatto Quotidiano.

La giornata di sabato sarà ricca di ospiti di primo piano. Aprirà la giornata Vittorino Andreoli che presenterà il suo libro L’educazione im-possibile. Orientarsi in una società senza padri. L’ultimo lavoro del celebre psichiatra è incentrato sul tema dell’educazione e dell’educare, parole ormai desuete, in una società senza padri, dove è il denaro a dettare le regole e il tempo è quello dell’attimo breve (ore 17, Chiesa di San Domenico).

A seguire sempre nella Chiesa di San Domenico, il direttore del TG4 Mario Giordano parlerà di euro e sprechi dell’Europa dei burocrati con il giornalista del Corriere della Sera Lorenzo Salvia. Mentre, sempre nella stessa sala, alle 21 si parlerà di economia e non profit con Giovanni Moro. La serata del Passaggi alla Chiesa di San Domenico durerà sino a tarda sera. Alle 22 Enrico Vaime, brillante autore televisivo e scrittore, presenterà il libro Cin Cin. Bere troppo fa male. Non bere per niente, a volte, fa peggio, intervistato da Alfredo Antonaros, volto noto di Gambero Rosso Channel.

Si chiuderà alle 23 con un ricordo del poeta Mario Luzi, a cento anni dalla nascita, con Giorgio Tabanelli, il Presidente dell’Assemblea Regionale Vittoriano Solazzi ed il docente Alberto Berardi. Nel Chiostro delle Benedettine, invece, oltre alla Lectio Magistralis di Don Ciotti, ci sarà la presentazione del libro I fiori dell’oleandro. Donne che fanno più bella l’Italia, di Nando dalla Chiesa. Un viaggio attraverso il contributo fondamentale e silenzioso di donne comuni che ogni giorno cambiano – in meglio – il nostro paese (ore 17,30).

Alle 18.30, i giornalisti Rai Giorgio Santelli e Stefano Corradino presenteranno il loro lavoro A Sinistra. Un Futuro Possibile. Una ricerca delle ragioni della sinistra nell’Italia di oggi, attraverso voci autorevoli e impegnate come quella di Rodotà, Fiorella Mannoia, Dacia Maraini, Landini e tanti altri.

Alle 21,30 Caterina Chinnici presenterà il libro E’ così lieve un tuo bacio sulla fronte, con il giornalista Antonello Caporale del Fatto Quotidiano. Caterina, figlia del compianto giudice Rocco Chinnici, ideatore del pool antimafia del quale fecero parte Falcone e Borsellino, assassinato dalla mafia a Palermo nel 1983, racconta come lei, i suoi fratelli e la madre abbiano imparato nuovamente a vivere e siano riusciti a decidere di perdonare: l’unico modo per sentirsi degni del messaggio altissimo di un padre e un marito molto amato.

Chiuderà la serata Giorgia Vezzoli, autrice del libro Mi piace Spiderman, e allora? Il libro affronta varie tematiche legate agli stereotipi, alla graduale consapevolezza della propria identità di genere, ma anche al confronto tra i bambini ed una realtà sempre più multiculturale. Ne discuteranno con l’autrice l’editrice Monica Martinelli, Luca Raffaelli di Repubblica e Fausto Schermi, esperto in politiche educative, di recente agli onori della cronaca per la trascrizione del suo matrimonio omosessuale contratto in svizzera con Elwin van Dijk.

Condividi:

Rispondi