Marchegiani, Progetto Fano: “smentiti dai fatti”

Marchegiani, Progetto Fano: “smentiti dai fatti”

FANO (PU) – Rispondiamo al discutibile attacco politico dei Consiglieri di Progetto Fano sul turismo dicendo prima di tutto che mai le dispute politiche dovrebbero spingere alla denigrazione della comunità locale e del suo tessuto economico come invece avviene in questo caso. Affermare che l’attuale Amministrazione Comunale ha fallito sul turismo è semplicemente smentito dai fatti, basti l’incremento di presenze dell’anno 2016 sul precedente di quasi il 7%, dato più lusinghiero, ad esempio, della vicina Pesaro.

Sul calendario delle manifestazioni ci limitiamo a ricordare che l’anteprima eventi (mai predisposta dalle precedenti amministrazioni) era disponibile già dallo scorso dicembre e che è on line sulla sezione Cultura Turismo del sito istituzionale del Comune una agenda costantemente aggiornata di tutti gli eventi che avvengono in città.

Rispetto alla capacità di richiamo del palinsesto delle manifestazioni crediamo che la polemica sia, oltre che ingiustificata, al limite del surreale…… facciamo solo alcuni esempi: il Comune di Fano, insieme alla Regione Marche, è stato presente nelle grandi vetrine promozionali come la BIT di Milano o il Salone del Libro di Torino con manifestazioni come il Carnevale (invernale ed estivo), Passaggi Festival, Letteraria, Festival del giornalismo culturale; in questi anni si sono consolidate e costituiscono attrattiva stabile importanti e radicate manifestazioni come il Festival Fano Jazz o il Festival del Brodetto, solo per citare le manifestazioni di maggior richiamo. Oppure ricordiamo le quasi 1.500 presenze, dall’apertura ad oggi, alla Mostra Rinascimento Segreto che mette in una auspicabile sinergia culturale Fano con Urbino e Pesaro.

Molto altro la città offre, basta scorrere l’agenda in distribuzione in questi giorni, di ogni genere, dallo sport all’intrattenimento, dalla fotografia alle iniziative per i bambini, dall’attività estiva di una istituzione culturale amata come la Memo alle diverse iniziative in uno scenario affascinante come la ex Chiesa di san Francesco ed alla nuova scena dello spettacolo estivo che, dalla prossima estate, sarà la Rocca Malatestiana.

Tutto questo grazie anche, ed è questa un’altra ricchezza di Fano, ad un associazionismo cittadino ambizioso e qualificato che consente di mettere in campo eventi di grande qualità e attrattiva.

Sulle iniziative in materia di turismo ricordiamo, a merito di questa amministrazione, lo IAT in piazza XX settembre ed il nuovo IAT in zona Porto, le recenti tappe di elaborazione strategica sulle prospettive turistiche della città, il rinnovato sito istituzionale cultura turismo, la convenzione con la Fondazione Marche Cultura per la formazione e collaborazione con il SMT (social media team) della Regione Marche (regione più social

d’Italia!!).

Sulla dinamicità della città basti ricordare la vivacità della recente iniziativa Photowalk (28 maggio scorso) che ha visto la partecipazione di oltre 150 partecipanti/fotografi e soprattutto prodotto 12.200.000 visualizzazioni con 1.728.000 utenti unici corrispondenti ad un valore economico di 121.000 euro.

Certamente se il confronto è con manifestazioni come il Super Quad Show l’unica sintesi possibile è che l’Amministrazione ha del turismo una visione diversa dal gruppo Progetto Fano.

Condividi:

Rispondi