Firmato un accordo tra la Camera di Commercio e un’importante azienda pubblica cinese

Firmato un accordo tra la Camera di Commercio e un’importante azienda pubblica cinese

PESARO – “Le iniziative di promozione delle aziende della nostra provincia in occasione di Expo 2015 non potevano avere un inizio migliore”. Così il presidente della Camera di Commercio, Alberto Drudi, presentando la delegazione di Citic Guoan Investment Company, una delle più grandi e importanti aziende pubbliche della Cina.

“La Cina è uno dei mercati con maggiori percentuali di crescita per l’economia pesarese – ha spiegato Drudi – e non ancora completamente battuto dalle nostre aziende: non è un caso se, nella sola giornata di oggi, saranno decine gli incontri mirati b2b, che si trasformeranno in opportunità concrete per il nostro sistema produttivo”. “La Cina è un mercato gigantesco e non è facile conquistarlo nel breve periodo – ha aggiunto il presidente dell’ente camerale -, ma oggi la considero una giornata importante: i nostri imprenditori entrano in contatto con una realtà altrettanto gigantesca, solida, che ha programmi chiari e molto innovativi”.

L’invito a visitare la provincia di Pesaro e Urbino risale al gennaio scorso, in occasione di una missione del presidente Drudi in Cina. Per il partner cinese, i settori di maggiore interesse sono mobile-arredamento (cucine, soggiorni, camere e camerette, imbottiti, tavoli e sedie, mobili per bagno), complementi d’arredo, borse e accessori (pelletteria), calzature e gioielli.

L’arrivo della delegazione di Citic e la firma di un accordo con la Camera di Commercio pesarese coincide con la crisi di Alibaba, uno dei più popolari motori di ricerca cinesi, sotto accusa per frode nelle vendite on-line, che ha avuto un pesante riflesso anche sul valore delle proprie azioni alla borsa di Hong Kong.

“Sono convinto – ha detto il presidente dell’ente camerale – che la vendita online dei prodotti ‘made in Pesaro-Urbino’ sia un’ulteriore opportunità per il nostro sistema produttivo, purché siano rispettate in maniera assoluta le nostre aziende e le attese dei clienti che acquistano attraverso il servizio di e-commerce e che pretendono prodotti originali”. Del resto, sono proprio queste le garanzie forti che emergono dall’accordo triennale firmato oggi da Alberto Drudi e da Fang Kun, general manager di Citic.

“Grazie alla continua crescita del livello di vita in Cina e all’approfondimento della conoscenza dei prodotti importati dall’estero dai consumatori cinesi – ha spiegato oggi Fang Kun, general manager di Citic GuoAn Investment -, c’è una richiesta sempre più esigente di prodotti italiani”. Il gruppo, “grazie alle sue forti risorse di marchio e alla sua alta affidabilità sul mercato cinese, ha deciso di iniziare una collaborazione con la Camera di Commercio Pesaro Urbino, per introdurre nel mercato cinese i prodotti delle imprese pesaresi veramente ‘made in Italy’ e di alta qualità”. “Abbiamo messo a disposizione – ha concluso il general manager cinese – una piattaforma rinnovata di vendita dei prodotti pesaresi in Cina, integrando il modello di vendita online e offline”.

Condividi:

Rispondi