Ex zuccherificio, Garbatini: “Solo parole, si gioca al piccolo architetto”

Ex zuccherificio, Garbatini: “Solo parole, si gioca al piccolo architetto”

FANO – “L’area dell’ex zuccherificio, dopo la bocciatura nel consiglio comunale dello scorso anno, che aveva visto la promessa del sindaco Seri di una nuova variante partecipata da approvare entro un anno, dopo un anno, anziché trovarci di fronte alla variante approvata, la giunta ripropone la stessa promessa “tra poco più di un anno avremo la variante dell’area ex zuccherificio”. L’unica cosa che cambia è l’iter procedurale scopiazzato dalla nostra proposta agli atti degli organi di stampa.

Nel particolare la partecipazione annunciata dal sindaco in consiglio comunale al momento della bocciatura della variante un anno fa, non ha trovato ancora attuazione, in quanto di nulla si è mai parlato successivamente, ne in consiglio comunale e tantomeno nelle commissioni consigliari competenti, che dovevano essere, così come indicato dal sindaco, propositive sul tema.

Inoltre, in questo slogan di proposta ed in questo gioco del piccolo architetto, ci sono molte variabili che tutto lasciano pensare, tranne che ad un iter snello veloce ed innovativo, perché condizionato dalla firma dell’accordo di programma con la proprietà che ad oggi ha in atto un ricorso al TAR per l bocciatura e perché legato alla visione di insieme della città che questa giunta non rivela, in quanto ha dichiarato che dovrà essere individuato nella variante al PRG, anch’essa ancora in alto mare perché per questo verrà dato un incarico esterno, non si sa ancora quando ed a chi.

L’efficienza di un amministrazione si misura in atti concreti e non in slogan pubblicitari, considerando che in un mondo sempre più veloce ed efficiente che programma la propria riuscita in un sistema flessibile e capace di cogliere le opportunità, queste lentezza fatta di slogan non ci porteranno da nessuna parte”.

Aramis Garbatini – Progetto Fano

Condividi:

Rispondi