Al via il corso “Progettista piping ed impianti oil & gas”

Al via il corso “Progettista piping ed impianti oil & gas”

PESARO – Prenderà avvio mercoledì prossimo, presso la sede di Confindustria Pesaro Urbino, il corso di formazione per Progettisti piping ed impianti nel settore dell’oil & gas.
Grazie al finanziamento della Provincia di Pesaro e Urbino, che sostiene la parte formativa, il gruppo Ingegneria e Servizi dell’associazione degli industriali ha messo a disposizione 10 posti di lavoro per persone disoccupate, che avranno completato il percorso di alta specializzazione.
Il corso si articola in 400 ore di formazione, che si terranno presso la sede di Palazzo Ciacchi a Pesaro, a partire dalla seconda metà di settembre.
Il presidente del gruppo, Lorenzo Passeri di Renco, ha espresso “viva soddisfazione per l’iniziativa” e ha ringraziato la Provincia di Pesaro e Urbino, “per avere condiviso l’iniziativa di Confindustria e per aver riconosciuto, in questo modo, l’importanza del nostro settore”. “L’auspicio – ha aggiunto – è che non resti un’esperienza isolata, ma possa essere ripetuta nel tempo fino a diventare una best practice del nostro territorio”.
Il settore dell’oil & gas conta nella nostra provincia almeno 25 aziende, che danno occupazione ad oltre 1.600 figure professionali: “Si tratta di società che operano in tutto il mondo – ha sottolineato Passeri – e che sono conosciute dai grandi contractor esteri per l’affidabilità e l’alta specializzazione delle persone occupate. Un patrimonio di esperienze e conoscenze a cui andrebbe garantito il giusto sostegno”.
Proprio attraverso l’unanime riconoscimento internazionale nei confronti del distretto pesarese ha permesso di coinvolgere – nel corso che sta per avere inizio – le più importanti software house a livello mondiale: società multinazionali come Aveva, Bentley, Harpaceas  ed Intergraph hanno messo a disposizione il loro personale qualificato per le docenze e le licenze dei software, indispensabili per formarsi sulle tecniche di progettazione. L’apertura del corso sarà affidata a Saipem, che rappresenta la società di punta del settore per quanto riguarda il nostro territorio.
L’interesse verso questo corso di alta specializzazione è stato altissimo: hanno fatto richiesta di partecipazione più di 200 candidati, provenienti da tutta Italia, isole comprese. Nei giorni scorsi, sono stati nei giorni scorsi selezionati i migliori 20, attraverso una prova scritta ed una orale, i quali si sono guadagnati l’accesso al percorso formativo, totalmente gratuito.

Condividi:

Rispondi