A Urbino il progetto “Cuscino-Cuore” per pazienti sottoposte ad intervento di tumore al seno

A Urbino il progetto “Cuscino-Cuore” per pazienti sottoposte ad intervento di tumore al seno

URBINO – Mercoledì 3 febbraio 2016 ore 15 presso il reparto di Ginecologia dell’Ospedale di Urbino diretto dal Dott. Enrico Canducci, le donne delle Contrade di Urbino doneranno, per le pazienti sottoposte ad intervento di tumore al seno, particolari cuscini utili nella fase post operatoria.
Le Contrade, una realtà urbinate ed animatrici della Festa dell’Aquilone di Urbino, attraverso le donne partecipanti, particolarmente sensibili alla tematica, hanno aderito al progetto CUSCINO-CUORE, così chiamato per la forma dello stesso, allo scopo di alleviare il dolore dei malati di tumore del seno.
Il cuscino è stato progettato per essere posizionato sotto il braccio, laddove è più forte il dolore da incisione chirurgica e tensione ascellare, anche per contribuire a ridurre il gonfiore chirurgico.
L’iniziativa nasce nel 2014 da rapporti intercorsi con la associazione di volontariato “Donne Protette” di Lugo di Romagna – grazie al Dott. Cesare Magalotti referente per il percorso senologico – che avevano donato alla locale associazione “Valeria” i cuscini per le pazienti che si sottoponevano all’intervento nell’ Ospedale della Città Ducale.
Nella struttura Urbinate dal marzo 2014 al gennaio 2016 gli interventi effettuati sono 1000 dei quali 600 per patologia mammaria tumorale ed i restanti per chirurgia mammaria ricostruttiva. I dati evidenziano anche una mobilità attiva del 40%.
Sono indubbiamente dati significativi che hanno certamente portato a sviluppare anche un percorso di solidarietà che ha trovato nelle donne delle Contrade un impegno ed un contributo concreto e che le vede oggi protagoniste di una donazione del CUSCINO-CUORE da loro confezionato.
Un gesto di solidarietà e partecipazione tutta femminile che testimonia insieme anche la vicinanza durante un momento particolare che le donne affette da tumore al seno vivono e che può essere meno difficile quando si ha la consapevolezza di non essere soli.

ASUR Marche – Area Vasta 1 FANO

Condividi:

Rispondi