Visita di Vittorio Sgarbi al sindaco di Fano Massimo Seri in Municipio

Visita di Vittorio Sgarbi al sindaco di Fano Massimo Seri in Municipio

FANO – Il primo cittadino di Urbino Maurizio Gambini, il Sindaco di Fano Massimo Seri, il critico d’arte nonché Assessore alla cultura della capitale del Rinascimento Vittorio Sgarbi e l’Assessore alla cultura di Fano Stefano Marchegiani si sono incontrati nella serata di lunedì 2 febbraio a Fano nella residenza municipale per ragionare insieme su iniziative comuni alle due città in vista di una sempre più efficace collaborazione che punti a presentare al meglio il nostro territorio nelle prossime sfide nazionali ed internazionali che si profilano all’orizzonte. L’occasione è stata infatti utile per esaminare le caratteristiche peculiari delle città e le loro offerte da proporre a un mercato turistico-culturale globale, soprattutto in vista dell’esposizione universale che si inaugurerà tra pochi mesi a Milano. L’Expo è, infatti, un’opportunità unica per presentare un territorio già famoso nel mondo per cultura musicale e tesori artistici, simbolo della storia rinascimentale nella quale si possono sicuramente ben inserire anche le caratteristiche della classicità e della romanità di cui Fano è punto centrale di riferimento.
“L’incontro è stato un’importante occasione per procedere ad una valorizzazione di un territorio composto da tanti comuni, ognuno con la propria storia e specificità, i quali sono chiamati a ragionare insieme, in termini turistici e culturali per cogliere al meglio la sfida del mercato globale” ha dichiarato al termine il Sindaco Massimo Seri.
Quella presentata da Sgarbi è un’opportunità unica e preziosa, anche per il Sindaco di Urbino Maurizio Gambini durante l’incontro “si sono gettate le basi per un progetto ambizioso ma possibile, ancora tutto da costruire ma che ha le potenzialità giuste e necessarie ad esaltare le peculiarità di ogni città coinvolta. Un progetto, da costruire insieme con tutti i comuni del territorio, che fornirà una rappresentazione unitaria della proposta turistica e promozionale e che ci permetterà di emergere anche in un contesto di offerta globale come quello che ci viene offerto dall’Expo 2015”.

Condividi:

Rispondi