Vendevano tartufo nero in periodo non consentito. Multati due commercianti e un ristoratore

Vendevano tartufo nero in periodo non consentito. Multati due commercianti e un ristoratore

URBINO – Otto Kg di tartufo nero estivo ( scorzone- Tuber aestivum) di provenienza illecita e commercializzati in pieno centro ad Urbino, sono stati sequestrati dal Corpo Forestale dello Stato. Il personale del Corpo Forestale dello Stato di Pesaro e Urbino,  nell’ambito di una specifica campagna di controlli, ha sorpreso due commercianti e un ristoratore che avevano posto in vendita 8 Kilogrammi di tartufo nero estivo, noto come scorzone,  fuori dal periodo di raccolta consentito.  Nelle Marche la raccolta del tartufo  è regolata dalla Legge Regionale 3 aprile 2013, n. 5 “Norme in materia di raccolta e coltivazione dei tartufi e di valorizzazione del patrimonio tartufigeno”  la quale vieta appunto la raccolta e la commercializzazione del tartufo nero estivo dal 15 aprile al 1° giugno. Ai trasgressori  è stata applicata la sanzione amministrativa prevista dalla stessa legge, con un importo compreso tra euro 2.582,00 a euro 10.340,00, mentre il tartufo posto illecitamente in commercio è stato sequestrato.  Le operazioni sono state condotte dal personale del Nucleo Agro-Alimentare del Comando provinciale di Pesaro e Urbino.

Condividi:

Rispondi