Urbino Press Award a Bartiromo, ‘ora posso dirmi arrivata’. Da guardarobiera a star del giornalismo Usa

Urbino Press Award a Bartiromo, ‘ora posso dirmi arrivata’. Da guardarobiera a star del giornalismo Usa

URBINO – “In 25 anni di lavoro giornalistico ho avuto la fortuna di seguire in prima fila il settore dell’economia e dei mercati azionari. Ho raccontato il fatto che, nel bene e nel male, tramite l’economia siamo  tutti connessi. Ma solo oggi, dopo questo premio, posso dire di considerarmi una persona ‘arrivata’”. Così la giornalista televisiva Maria Bartiromo, star di Fox Business News, che ieri ha ricevuto a Washington l’Urbino Press Award. Ad annunciarlo è stato l’ambasciatore d’Italia Claudio  Bisogniero davanti a circa trecento ospiti. Fra il pubblico che ha affollato la sede diplomatica c’erano tanti esponenti del mondo dell’informazione statunitense, dell’economia e delle istituzioni. “Io – ha detto la Bartiromo – sono legatissima alla  cultura e alle tradizioni italiane. Sono stata allevata in una famiglia italoamericana di Brooklyn. Mio padre è di origini napoletane e mia madre siciliane. Mio nonno arrivò per la prima volta in America nel 1919. Poi tornò a casa. Emigrò nuovamente  negli Usa negli anni Trenta. In Italia faceva il muratore. Arrivò qui a bordo della nave Rex. Costruì un ristorante e lo chiamò ‘Rex Manor’. In quel ristorante ho sempre visto i miei  genitori lavorare molto duramente. E anche io vi ho fatto il mio  primo lavoro, come guardarobiera. Vedere la mia famiglia sacrificarsi in quel modo mi ha insegnato tutto quello che  dovevo sapere. Ecco perché sono abituata a lavorare duramente”.

Alla cerimonia di Washington erano presenti David Ignatius, firma di grande prestigio del Washington Post; Wolf Blitzer, volto notissimo della Cnn, vincitore 2013 dell’Urbino Press Award; Michael Weisskopf, giornalista di Time e vari altri reporter di ABC, Nbc, New York Times e Washington Post. La delegazione arrivata dalle Marche era composta tra gli altri dall’assessore regionale alle Attività Produttive Sara Giannini, dai vertici della Camera di Commercio di Pesaro e Urbino e di Aspin 2000, dai giornalisti Giovanni Lani e Gabriele Cavalera, presidente e segretario del Premio. Il buffet è stato preparato dagli chef di Acqualagna Alberto Melagrana e Samuele Ferri, utilizzando tartufo, ingredienti e prodotti tipici delle Marche. Anche i vini erano una selezione delle migliori produzioni marchigiane.  “L’Urbino Press Award – ha detto Giannini – è un’iniziativa molto interessante, che attira un pubblico qualificatissimo, affezionato a questo appuntamento culturale e alle Marche. Washington è una delle città protagoniste nel mondo, e il Premio rappresenta una grande occasione per stringere possibile rapporti commerciali”.

Condividi:

Rispondi