Uomo si getta sotto il treno alla stazione di Fano. Linea Adriatica bloccata – VIDEO

Uomo si getta sotto il treno alla stazione di Fano. Linea Adriatica bloccata – VIDEO

FANO – La linea Adriatica è rimasta bloccata per diverse ore a causa di un investimento mortale avvenuto nella stazione di Fano. Il treno investitore è il Frecciabianca 816 Lecce-Venezia. Chiusi entrambi i binari per i rilievi di rito e per il recupero della salma, Trenitalia ha organizzato servizi sostitutivi su bus per i viaggiatori dei terni regionali. La vittima, trovata senza documenti, è un uomo sui 50 anni, di corporatura robusta, forse un italiano. Una testimone racconta di aver visto l’uomo correre di scatto lungo la pensilina della stazione Fanese e all’arrivo del treno buttarsi sotto.

AGGIORNAMENTO ORE 20 – È stata riattivata alle 18.30, a senso alternato su un binario, nella stazione di Fano la circolazione ferroviaria fra Pesaro e Fano, sulla linea Bologna – Ancona.
Dalle 19,40 la circolazione è stata riattivata anche sull’altro binario, quello sul quale si era verificato l’investimento. Il traffico ferroviario era stato sospeso alle 13.20 per l’investimento di una persona. I treni, per i rilievi dell’Autorità Giudiziaria, stanno registrando ritardi fino a 240 minuti. Trenitalia, per garantire la continuità dei viaggi, ha attivato servizi sostitutivi con autobus fra Pesaro e Falconara Marittima. I passeggeri dei treni interessati dal blocco della circolazione ferroviaria sono stati assistiti dal personale di Trenitalia che ha distribuito generi di conforto.
Trenitalia ha disposto il rimborso integrale (100%) del biglietto per i passeggeri del treno Frecciabianca 8816 Lecce – Venezia.

ANCONA, 26 SET – E’ stata bloccata per ore dalle 13:20 fino alle 19:40, la tratta tra Pesaro e Fano della linea ferroviaria Adriatica, dopo un investimento mortale nei pressi della stazione di Fano. La vittima è un uomo dell’apparente età di circa 50 anni che in serata non era stato ancora identificato. Bloccati entrambi i binari, fermo il treno investitore, il Frecciabianca 8816 con con 360 persone a bordo, che sono state trasbordate su un altro convoglio messo a disposizione, giunto da Pesaro e poi ripartito per Venezia. La circolazione ferroviarie è ripresa su un solo binario a senso alternato alle 18:30, dalle 19:40 la circolazione è stata riattivata anche sull’altro binario. Per i rilevi dell’autorità giudiziaria, i treni stanno registrando ritardi fino a 240 minuti. Attivati servizi sostitutivi con bus fra Pesaro e Falconara Marittima. Disposto il rimborso integrale dei biglietti per i passeggeri del Frecciabianca 8816.

FOTO: FANO TV (VIETATO L’UTILIZZO)

 

Condividi:

Rispondi