Una domenica insieme per ripulire l’area floristica protetta della Baia del Re

Una domenica insieme per ripulire l’area floristica protetta della Baia del Re

FANO – Una domenica insieme per prendersi cura e ripulire l’area floristica protetta della Baia del Re. È questo l’appuntamento promosso dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Fano, Aset, Casa Archilei, le associazioni Argonauta, ForBici, Legambiente e Lupus in Fabula per domenica 12 aprile.

Il litorale di Baia del Re – spiegano i promotori dell’iniziativa – è uno dei pochi tratti di arenile dove si possono ancora osservare rare specie vegetali, quasi completamente scomparse lungo la costa marchigiana. Tali ambienti ospitano anche una caratteristica piccola fauna, adattata all’habitat dunale”.

Le recenti mareggiate – affermano gli organizzatori – hanno purtroppo danneggiato quest’area protetta, asportandone ampie zone e ricoprendo quelle residue di rifiuti portati alla deriva dal mare. La pulizia della zona non può essere effettuata con mezzi meccanici, che asporterebbero le scarse piante rimaste e modificherebbero l’assetto naturale della duna, impartendo il colpo di grazia a questo habitat già a rischio di sopravvivenza. La pulizia a mano richiede l’intervento di molte persone che pazientemente liberino la duna dai rifiuti, in particolare quelli dispersi tra le piante. Pertanto si invitano tutti i cittadini interessati alle tematiche naturalistiche ad offrire il loro aiuto per la raccolta a mano dei rifiuti arenati sulla spiaggia di Baia del Re. L’appuntamento è a Fosso Sejore è per domenica 12 aprile, alle ore 8,30 davanti al ristorante Bagnacciuga”.

Condividi:

Rispondi