Trovato ordigno in mare, poi fatto brillare al largo di Pesaro

Trovato ordigno in mare, poi fatto brillare al largo di Pesaro

Nella mattina di ieri al secondo giorno di ricerca e con condizioni meteo-marine più favorevoli e soprattutto con migliorate condizioni di visibilità in acqua, il nucleo specialistico SDAI della Marina Militare di Ancona, con il supporto di uomini e mezzi della Guardia Costiera di Pesaro vigilanti sul rispetto dell’apposita ordinanza marittima d’interdizione, hanno rinvenuto l’ordigno ricadente nello specchio acqueo oggetto della segnalazione del 7 Novembre scorso in Baia Flaminia.

Più precisamente si trattava di un grosso calibro convenzionale di artiglieria adagiato sul fondo marino lungo la congiungente tra una scogliera esterna alla sponda esterna sinistra del Foglia e l’antistante barriera frangiflutti.  La grossa munizione una volta rimossa dal fondale con tutte le cautele del caso, è stata fatta esplodere in sicurezza al largo della costa pesarese su un fondale di 13 metri.

In considerazione della frequente presenza nella zona Adriatica di residuati bellici e simili in mare e, talora sulla costa, la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera raccomanda a tutti gli utilizzatori del litorale pesarese e dell’antistante tratto marittimo di segnalare prontamente alla stessa Autorità Marittima eventuali ritrovamenti anche se solo sospetti, adottando la conseguente massima prudenza, ovvero evitando ogni contatto con l’oggetto rinvenuto, pure se di ridotte dimensioni.

foto-brillamento

Condividi:

Rispondi