Trasporto scuolabus, Mascarin: “Niente paura”

Trasporto scuolabus, Mascarin: “Niente paura”

FANO – “Rispetto alle preoccupazioni sollevate dal consigliere comunale Aguzzi in relazione al trasporto scuolabus mi preme precisare che il servizio è attualmente oggetto di gara d’appalto congiunta da parte dei Comuni di Fano, Pesaro, Fermignano, Monteciccardo, Mombaroccio, Petriano e Vallefoglia. Il bando di gara è attualmente in pubblicazione e scadrà il prossimo 7 agosto, data di apertura delle offerte di gara pervenute.

Il servizio di trasporto con scuolabus è normato dal “Regolamento sull’ordinamento del servizio di trasporto scolastico” approvato con Delibera di Consiglio comunale. n. 216 del 20.09.2006 che al Titolo II° -Destinatari e bacini d’utenza- dispone:

Articolo 3 – Bacini di utenza

1. Il Servizio di Trasporto Scolastico è previsto per gli utenti iscritti alla scuola di propria competenza zonale, ove sussistente. I bacini di utenza di ciascuna scuola sono quelli individuati dal Settore Servizi Educativi d’intesa con le Dirigenze scolastiche.

2. Il Servizio potrà essere reso anche agli utenti che frequentano una scuola diversa da quella di competenza, previo accordo con la Ditta trasportatrice, soltanto nel caso in cui vi sia capienza sui mezzi e ciò non comporti disfunzioni e/o ritardi negli orari prestabiliti.

Di concerto con il Comune di Fano, l’Azienda AMI – finora affidataria del servizio scuolabus – si è attivata per dare risposta alle richieste pervenute da parte di bambini non iscritti nelle scuole di competenza territoriale e/o non servite da scuolabus, per le quali però non era necessaria una modifica al percorso pianificato dalla ditta trasportatrice ad inizio anno scolastico, né un aggravio di costi per l’Ente gestore. Per quanto riguarda il futuro – cioè a gara espletata e quindi individuato il nuovo fornitore del servizio di trasporto scolastico – nulla vieta a che, in presenza delle condizioni previste dal regolamento, possano essere prese in considerazione ed accolte particolari richieste di trasporto anche in scuole non di competenza, esattamente come avvenuto fino ad ora.

Posso quindi tranquillizzare le famiglie eventualmente interessate poiché sarà cura dei Servizi Educativi del Comune di Fano istruire e valutare le richieste di questo genere affinchè siano soddisfatte le esigenze dell’utenza”.

Samuele Mascarin / Assessore ai Servizi Educativi

Condividi:

Rispondi