“Torrette Stella del Mare”, un concerto-testimonianza nella Parrocchia di San Paolo Apostolo a Torrette

“Torrette Stella del Mare”, un concerto-testimonianza nella Parrocchia di San Paolo Apostolo a Torrette

FANO – Siamo lieti di presentare un concerto-testimonianza, che si terrà Martedi 23 Dicembre ore 21.15 presso la sala cinema della parrocchia, con Martino Chieffo, figlio di Claudio Chieffo cantautore cattolico più cantato al mondo, autore unico e assolutamente originale nel panorama della musica contemporanea. Martino ci riproporrà le canzoni più belle e più vere del suo papà. Ci scrive Martino: Claudio Chieffo era un cantautore cattolico scomparso da alcuni anni, che ha composto alcune delle più belle canzoni che si cantano in ogni chiesa d’Italia ( Il seme, I Cieli-Lui mi ha dato-, Io non sono degno, Lasciati fare, Splendore del Mattino) spesso tradotte in altre lingue. Ha composto tanti altri brani da ascoltare o da cantare insieme perché raccontano semplicemente la vita di un uomo, l’amore, i figli, il lavoro. Ha incontrato nelle sua vita tanti cantautori, ha dialogato con Bruno Lauzi, Guccini, De Gregori e Gaber; con Guccini e Gaber ha fatto anche diversi concerti insieme in cui ogni cantautore proponeva il proprio approccio ad un tema della vita . Ad alcuni di loro tra l’altro ha dedicato una canzone: a Gaber ”Canzone del Melograno”, a De Gregori “La nave”, a Guccini “Canzone per Francesco”; ha incontrato tanti altri, ricordo Ron, Nek, Roberto Bignoli e altri italiani e stranieri.
“Martino si occupa di comunicazione, scrittura, marketing e social media, ha iniziato a cantare solo dopo la morte del padre, prima suonava e lo accompagnava anche in diversi concerti, poi tanta gente gli chiese di cantare, e siccome gli veniva facile cantarle il più possibile così come sono state fatte, era un’occasione grande poter condividere questo patrimonio che è di tutti, e che gli dà la possibilità di incontri che quelle canzoni generano, sono gli incontri generati dall’affetto che il popolo cristiano e non, ha mantenuto nei confronti di suo padre e la gratitudine per le sue canzoni.”

Condividi:

Rispondi