Torna la storica fiera di San Bartolomeo Appuntamento per grandi e piccini dal 24 al 26 agosto

Torna la storica fiera di San Bartolomeo Appuntamento per grandi e piccini dal 24 al 26 agosto

La Fiera di San Bartolomeo torna con un’immagine completamente rinnovata. L’evento, che ha origini storiche che risalgono al 1400, si presenta con una veste grafica nuova e un brand definito che si riproporrà negli anni.
La manifestazione fieristica, organizzata dall’assessorato alle Attività Produttive, è in programma nel lungomare di Sassonia da mercoledì 24 agosto a venerdì 26 agosto 2016. L’orario di vendita al pubblico è dalle ore 7,00 alle ore 24,00 e saranno presenti oltre 230 espositori.
Tra gli operatori presenti il 15% è di Fano e della provincia di Pesaro, mentre il resto giunge da altre province delle Marche e da altre regioni italiane: Emilia Romagna, Lombardia, Veneto, Umbria, Lazio, Campania e Puglia.
Ben 172 posteggi sono assegnati tra i possessori di autorizzazioni decennali, mentre 60 spazi sono assegnati sulla base di una graduatoria elaborata annualmente dall’Ufficio Commercio.
La fiera si svolge come di consueto nel tragitto compreso lungo viale Adriatico, viale Dante Alighieri, via Bramante, via Colombo e in via Cesare Battisti. In quest’ultima via, in particolare, troveranno spazio i tradizionali venditori di aglio e cipolle. Inoltre saranno presenti anche tre venditori itineranti che si sposteranno lungo tutto il percorso fieristico per la vendita di pannocchie e palloncini per bambini.
«Intento dell’amministrazione – spiega l’assessore Carla Cecchetelli – è supportare la manifestazione, tipicamente considerata come evento di fine estate, rendendola più viva e di crescente interesse per le famiglie e gli operatori commerciali.»
Tra le attrazioni di quest’anno, oltre alle bancarelle dalle mercanzie più svariate, non mancheranno gonfiabili e animazione per bambini da 0 a 99 anni con l’animazione dell’Associazione Tiro e Molla ai Giardini Niagara dalle ore 18 e l’iniziativa denominata Fiera ‘franca’ dei ragazzi (per bambini fino a 12 anni) nella tensostruttura della Sassonia: qui i più piccoli avranno riservato uno spazio espositivo in cui potranno svolgersi scambi/baratti di giochi, libri, fumetti, oggettistica varia ideata dagli stessi bambini e ragazzi. In piazzale Gerboni (zona Sassonia) nei giorni 25 e 26 è prevista l’animazione per bambini, baby dance con Tiro e Molla e il ‘bigliardone’.
Va ricordato che l’attuale Fiera ha origini antichissime. Infatti in una raccolta di “bandi“ esistente nella Biblioteca Federiciana se ne trovano diversi che la riguardano. Con il primo bando, in data 8 Aprile 1457, quando Fano era ancora soggetta al dominio della Signoria dei Malatesta, veniva indetta la Fiera per l’anno 1458 per un periodo di 15 giorni con decorrenza dall’11 al 26 Agosto. Con un altro curioso bando del 1500, per impedire il bagarinaggio delle cipolle che ancora oggi si usa vendere durante la Fiera, si faceva divieto a chiunque di comprare cipolle nel territorio di Fano allo scopo di rivenderle nei giorni di Fiera.  

Condividi:

Rispondi